Home » Italia, News, Regate, Sport » ALBERTO RIVA e EDILIZIACROBATICA VINCONO L’“ARCIPELAGO 650”

ALBERTO RIVA e EDILIZIACROBATICA VINCONO L’“ARCIPELAGO 650”

Prima regata della stagione per Alberto Riva e prima vittoria. Il velista milanese vince in doppio con Ambrogio Beccaria su EDILIZIACROBATICA ITA993, un Vector che corre in categoria Serie. I due skipper avevano già vinto insieme questa regata nel 2016, ma a ruoli invertiti.

Una splendida regata in condizioni meteo ideali, con raffiche di vento fino a 25 nodi, questa edizione dell’Arcipelago è stata un bell’esordio per Alberto Riva alla sua prima prova della stagione.

Dopo una partenza sottotono, EdiliziAcrobatica per le prime miglia ha navigato nel gruppo di testa in nona posizione. Dopo l’isola di Giannutri il gruppo si è assottigliato, sono rimasti in due: Millennium FRA 1005 di Anne La Berre e Amélie Grassi e EdiliziAcrobatica. Durante la notte una lunga battaglia testa e testa tra le due imbarcazioni fino all’isola d’Elba, con un passaggio molto critico per gli effetti del monte Capanne sul campo di vento, dove Alberto e Ambrogio hanno preso un po’ di vantaggio. Dopo di ché nel lasco fino a Capraia hanno consolidato la loro posizione di testa. Durante la discesa con vento da Sud Est i due hanno sempre tenuto la testa, facendo una buona media con punte massime di 14 nodi di velocità.

Alberto Riva: “Regata stupenda con meteo idilliaco! Siamo partiti male, sbagliando il bordeggio iniziale, poi usciti dall’isola dello Sparviero abbiamo fatto una rotta molto bassa che ha pagato e a quel punto dopo Giannutri siamo riusciti a recuperare. Il testa a testa con il Maxi di Amelie Grassi e Anne La Berre su Millennium è stato molto serrato, ma alla fine abbiamo avuto la meglio. Sono contenta perché l’allenamento di questi ultimi tempi ha davvero pagato”.

Riccardo Iovino, Ceo di EdiliziAcrobatica, main sponsor : “Come velista e come sponsor non posso che fare i miei complimenti ad Alberto che con la sua EdiliziAcrobatica ha conquistato la prima regata. E se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, allora, forza Alberto, continua così col vento in poppa, verso nuove, acrobatiche, vittorie”.

La regata

Regata qualificativa che prevede un percorso di 180 miglia in doppio, l’Arcipelago 650 permette ai concorrenti uno dei primi confronti con il resto della flotta. Una regata sia tattica che di manovre che comincia con una prima parte costiera e segue poi con una parte più al largo, durante la prima notte, si attacca la lunga risalita verso Nord. Il percorso di 180 miglia vede la partenza da Punta Ala toccando Isola d’Elba, Capraia, Isola d’Elba, Giglio, Giannutri e Isola dello Sparviero e di nuovo, Punta Ala.

Chi è Alberto Riva?

Alberto Riva naviga in Mediterraneo fin da ragazzo, prima con la famiglia, su un vecchio IOR da regata e poi dai 14 ai 21 anni è istruttore al centro velico Utopia all’isola d’Elba. Dopo la laurea in ingegneria fisica con il massimo dei voti al Politecnico di Milano, partecipa a importanti regate mediterranee e atlantiche, navigando con Giovanni Soldini, Andrea Fantini, Ambrogio Beccaria fra gli altri. Specializzato in nanotecnologie e impegnato nello sviluppo di nuovi algoritmi per piloti automatici, si è occupato di analisi dati e performance insight per il TP52 Azzurra. Ha curato la preparazione elettronica di varie barche da corsa. Campione Italiano Classe Mini 650 2019 – categoria prototipo – , ha vinto la Mini Fastnet nel 2018 e la 222 Mini Solo nel 2019.

La barca

Ediliziacrobatica ITA 993 è un Vector 6,50, una barca di serie “scow” (a prua tonda) di nuovissima generazione, disegnata da Etienne Bertrand. E’ la barca di Serie più estrema tra quelle uscite di recente. Dal giugno 2019 i Vector 6.50 fanno parte della categoria Serie. Imbarcazione performante, soprattutto nelle andature intermedie, Vector 6.50 è una barca potenzialmente molto veloce, ma anche molto confortevole per lunghe crociere. Una grande innovazione è l’uso di 3D core per la costruzione che rende la barca estremamente leggera.

Lo sponsor

EdiliziAcrobatica® è l’azienda leader in Italia del settore edile per lavori su corda. Effettua interventi senza l’utilizzo di ponteggi o piattaforme aeree utilizzando la tecnica innovativa e all’avanguardia della doppia fune di sicurezza che consente di offrire al cliente finale non solo servizi di qualità con standard di eccellenza e l’ovvio abbattimento del costo del ponteggio ma soprattutto una serie di vantaggi intangibili che non hanno prezzo: nessun ostacolo alla vista, totale libertà, luce, pulizia e totale sicurezza, anche durante i lavori. Una vera rivoluzione nel mondo dell’edilizia e una formula vincente che si traduce nei numeri: nell’ultimo anno EdiliziAcrobatica® ha registrato un aumento del fatturato del +50% e aumentato il numero di dipendenti e collaboratori arrivando oggi ad un organico di più di 1.080 collaboratori. E la crescita continua: EdiliziAcrobatica® oggi ha una Direzione Generale a Genova e 100 aree operative sul territorio tra Italia e Francia. Un’azienda in continua espansione che crea nuove opportunità di lavoro in tutta Italia.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82322

Scritto da su Mar 24 2021. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab