Home » Authority, Nord, Trasporti » Porto di Genova: gli spedizionieri chiedono lo Sportello unico doganale

Porto di Genova: gli spedizionieri chiedono lo Sportello unico doganale

Sportello unico doganale, semplificazione normativa e piattaforma telematica per il sistema logistico nazionale sono le proposte avanzate oggi da Roberta Oliaro, presidente di Spediporto (Associazione Spedizionieri Corrieri e Trasportatori di Genova) nel suo intervento all’assemblea annuale. Spediporto, ha spiegato Roberta Oliaro, propone per lo Sportello unico doganale, finalmente recepito nel decreto n.242/2010, la realizzazione nei porti italiani, iniziando dallo scalo genovese, di centri di verifica unificati per Agenzia delle Dogane, Uffici di Sanità Marittima, Veterinario e Fitopatologo. In materia di razionalizzazione e semplificazione normativa, Spediporto suggerisce al governo di “inserire, nel tavolo di esperti convocato sul tema, un congruo numero di addetti al settore della logistica che possano offrire ex ante valutazioni pratiche sul nuovo impianto normativo”. Nell’ambito dei progetti telematici che stanno trasformando il settore, Spediporto rileva invece “l’importanza di un intervento di coordinamento e di integrazione tra i sistemi nazionali e locali esistenti per evitare dispersioni progettuali e ridondanza di sistemi”.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Monfalcone: pronti 8 milioni di euro per gli escavi
  2. Porto di Genova: avviato progetto “Il porto del Nord Ovest”
  3. Porto di Salerno: il 20% a Invitalia
  4. Porto di Genova: pronto il Piano della logistica

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=447

Scritto da Salvatore Carruezzo su mar 28 2011. Archiviato come Authority, Nord, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab