peyrani
Home » Infrastrutture, News, Trasporti » Il 2013 sarà l’anno storico per le consegne di boxship: previsti 2 milioni di Teu

Il 2013 sarà l’anno storico per le consegne di boxship: previsti 2 milioni di Teu

Gli armatori di  navi porta-container già nel 2010 hanno aumentato la loro capacità di stiva e per il 2013 si registreranno consegne per 1,6 milioni di TEU; questo è quanto ha affermato la Alphaliner, segnando il record annuale più alto di ordini per nuove costruzioni. “Con tutto il 2011 e la maggior parte del 2012 gli slot prenotati sono già esauriti ed ora si pensa al 2013 per il book degli slot. Le consegne programmate per il 2013 sono aumentate da 380.000 TEU rispetto ad un anno fa a 1.590.000 TEU ad oggi; e vi è ancora una capacità in cantiere disponibile per le consegne del 2013” Questo il comunicato scarno dato alla stampa internazionale di settore da parte di Alphaliner.

La danese Maersk Line è in attesa di varare  nel 2013 la più grande nave del mondo, dopo aver ordinato 10 navi da 18.000 TEU della classe EEE. Le tre “E” stanno per Economy of scale, Energy efficient and Environmentally improved (Economia di scala, Efficienza energetica e Ambientalmente migliorata). Opzioni per ulteriori 20 navi della stessa dimensione devono ancora essere firmate con prevista consegna nel 2014/15. Il cantiere navale interessato è quello di Ulsan del gruppo sudcoreano Hyundai Heavy Industries (HHI). La serie di unità di classe West Africa MAX (WAFMAX) è stata progettata al fine di realizzare le più grandi navi portacontainer in grado di scalare i porti dell’Africa occidentale. Si tratta di navi in grado di trasportare 4.500 teu, con connessioni per 150 container frigo, lunghe 249,1 metri, larghe 37,4 metri e con un pescaggio di 13,5 metri, cioè delle dimensioni massime per poter toccare i porti della costa ovest africana.

Alcune di queste portacontainer saranno dotate di gru di bordo per metterle in grado di scalare quei porti africani che non sono attrezzati con mezzi di sollevamento capaci di operare sulle portacontainer. Da notare che l’Africa occidentale, mercato che in passato era servito esclusivamente con piccole navi feeder in partenza da hub portuali come Algeciras, sarà ora interessata da rotte dirette operate con navi WAFMAX a servizio dei clienti asiatici. Anche la Evergreen è impegnata  per 35 navi da 8.800 TEU (di cui cinque unità ordinate a noleggio da Costamare), e 22 saranno consegnate nel 2013. La nota stampa conclude che gli investimenti complessivi per la costruzione di nuove portacontainer da gennaio 2010 si sono attestati a 18,8 miliardi di dollari USA.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. La Manica sarà attraversata con una moto d’acqua
  2. Cnr: nel 2012 pronto mega yacht da 90 milioni d euro
  3. Porto di Ortona: 95 milioni di euro per l’ampliamento dello scalo
  4. Port of Southampton: crescono gli ormeggi
  5. Regione Lazio: 11 milioni di euro per il ripascimento delle spiagge

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=1110

Scritto da Abele Carruezzo su mag 25 2011. Archiviato come Infrastrutture, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab