Home » Infrastrutture, News, Trasporti » Piano del Sud: 35 milioni di euro per il Distripark di Taranto

Piano del Sud: 35 milioni di euro per il Distripark di Taranto

I presidenti delle Province di Brindisi, Lecce e Taranto, rispettivamente Massimo Ferrarese, Antonio Gabellone e Gianni Florido, non hanno dubbi: i 500 milioni di euro che arriveranno per il Salento dal Piano del Sud sono un risultato di squadra.

Serviranno a potenziare le infrastrutture ma anche a garantire i necessari collegamenti e quelle opere di bonifica tanto attese a Brindisi. Ci sono i 65 milioni di euro per la Zona industriale brindisina ma anche i 35 milioni per il Distripark di Taranto e quelli necessari al capovolgimento della ferrovia di Lecce.

Tutte le opere sono considerate strategiche e necessarie per lo sviluppo. “Il Distripark ci farà fare un salto di qualità – ammette il presidente Florido – perché il nostro scalo portuale, oltre ad essere punto fondamentale nel transhipment, diventerà anche snodo fondamentale per la trasformazione delle merci”.

Un’opera attesa a lungo che consentirà l’utilizzo di 72 ettari di spazi retro portuali a Taranto. Ma saranno finalmente realizzati anche tutti i collegamenti diretti, da ferrovia, con l’Aeroporto del Salento e le città di Taranto e Lecce: snodo sarà la nuova fermata all’ospedale Perrino che sarà collegata con lo scapo aeroportuale.

“Ci sono circa 165 milioni di euro solo per la provincia di Brindisi – specifica Ferrarese –; si tratta di un risultato importante e che servirà a migliorare i collegamenti già esistenti. Una grande conquista è aver sbloccato i 65 milioni di euro per le bonifiche. Da questi progetti, a cui speriamo ne seguano altri, ripartiamo puntando sullo sviluppo delle nostre comuni strategie”.

Il Grande Salento insomma, completerà il percorso di ottimizzazione dei suoi collegamenti. “E’ importante sottolineare che questo è un risultato ottenuto solo grazie alla collaborazione delle tre province” ha ricordato il presidente Gabellone.

Francesca Cuomo
Foto: Simone Rella

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Approvata la delibera Cipe per la Puglia: fondi al Distripark di Taranto
  2. Spiagge di Ostia: sprecati 26 milioni di euro per ripascimento
  3. Porto di Ravenna: 2,8 milioni di euro per il progetto Adrimob
  4. Prete all’Authority di Taranto. “Punto su transhipment e Distripark”
  5. Porto di Taranto: continuano i lavori finanziati dal ministero con 10 milioni di euro

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3081

Scritto da Francesca Cuomo su ago 4 2011. Archiviato come Infrastrutture, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab