peyrani
Home » Infrastrutture, Internazionale, News, Trasporti » Autoridad del Canal de Panamá conferma nuovi pedaggi per transito navi

Autoridad del Canal de Panamá conferma nuovi pedaggi per transito navi

PANAMA – Come da programma approvato lo scorso anno, l’Autorità del Canale di Panama, ha reso noto durante l’audizione pubblica ultima il nuovo piano dei pedaggi per il transito delle navi. Dopo oltre un anno di consultazioni con i vari rappresentanti dei diversi segmenti del settore marittimo, nel dicembre scorso, l’Autorità del Canale aveva approvato la nuova proposta.

I nuovi pedaggi entreranno in vigore a partire dell’aprile 2016, in coincidenza con l’inaugurazione dell’ampliamento del canale con l’entrata in esercizio della terza serie di chiuse che consentirà il transito di navi di maggiori dimensioni. Le nuove regole proposte prevedono che il “pedaggio” si basi su differenti unità di misura. Una nave portacontenitori pagherà il pedaggio in TEU (Twenty-foot Equivalent Unit), cioè sulla capacità di carico della nave e sulla presenza di container pieni a bordo misurata in container da 20; una nave che trasporta merce secca alla rinfusa pagherà sulle tonnellate di portata lorda e sul peso in tonnellate del carico; per le navi passeggeri si basa sul numero dei posti-letto, mentre per le navi che trasportano gas naturale liquefatto l’unità di misura sarà il metro cubo e per le navi petroliere la tonnellata-metro PC/UMS (Panama Canal Universal Measurement System).

L’ultima variazione alla struttura dei pedaggi risale agli anni 2012 e 2013 per i segmenti delle navi per il trasporto di rinfuse secche, delle petroliere, delle chimichiere, delle ro-ro e delle navi multipurpose; mentre le tariffe per le portacontainer, per le navi per trasporto refrigerato e per le navi da crociera sono in vigore dal 2011.

A sostegno delle nuove tariffe per le portacontainer  è stata introdotta una clausola di marketing definita di “fidelizzazione”: clienti abituali che raggiungono uno specifico volume di traffico definito in TEU possono godere sconti sulle tariffe; come pure per le GNL carrier che effettueranno un viaggio completo di andata e ritorno attraverso il canale sarà previsto un incentivo; le navi passeggeri “Panamax” pagheranno 144 dollari per ciascun posto letto, mentre le navi che transiteranno attraverso la nuova serie di chiuse “Neopanamax”pagheranno 154 dollari per ogni posto letto.

“Vogliamo garantire per trasparenza che la nuova struttura di pedaggio sia a conoscenza di tutte le parti interessate, e che, una volta approvato, garantisca l’importanza del valore che la presenza del Canale dà allo shipping mondiale” ha dichiarato l’amministratore ACP Jorge Quijano.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Canale di Panama: inizia la fase finale dell’allargamento
  2. Porto di Trieste: partite 12 paratoie per il nuovo Canale Panama
  3. Canale di Panama: accordo tra Authority e consorzio Gupc
  4. Canale di Panama : l’allargamento agevolerà le navi di 13mila teu
  5. Porto di Monfalcone: scavo canale consentirà transito di navi più grandi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=27540

Scritto da Abele Carruezzo su mar 7 2015. Archiviato come Infrastrutture, Internazionale, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab