Home » Infrastrutture, Italia, News, Trasporti » Dal 18 marzo via ai lavori di demolizione dei vasconi a Su Siccu

Dal 18 marzo via ai lavori di demolizione dei vasconi a Su Siccu

Tra circa un mese, la città di Cagliari avrà una passeggiata più sicura e maggiormente fruibile. Dalla prossima settimana, il tratto di lungomare di Su Siccu sarà interessato dall’ultima tranche di lavori di riqualificazione, con la demolizione di parte delle vasche antincendio il cui muro perimetrale, oggi, interferisce su un’ampia porzione di waterfront, rendendo così poco agevole il transito dei pedoni.

Un angolo cieco che la Marina Militare e l’Autorità di Sistema Portuale hanno concordato di eliminare, a prosecuzione di quella fattiva collaborazione già confermata, lo scorso anno, in occasione dei lavori di realizzazione dell’accesso al pontile prospiciente alla sede del Comando Supporto Logistico.

La data di inizio del cantiere è prevista per il prossimo 18 marzo e prevedrà, così come da ordinanza del Presidente dell’AdSP del 12 marzo scorso e da apposita cartellonistica posizionata agli ingressi del lungomare di Su Siccu, l’interdizione di buona parte della passeggiata a mare per un mese. Nei trenta giorni fino al 18 aprile prossimo, l’impresa EDILIT Srl, aggiudicataria dell’appalto per un importo di circa 49 mila euro, procederà, sotto la direzione lavori della Marina Militare, con la demolizione dei vasconi ed il conseguente arretramento del muro perimetrale del Comando Supporto Logistico, consentendo, così, la naturale prosecuzione lineare della passeggiata.

Un’opera, quest’ultima, che chiuderà la lunga serie di interventi sul lungomare definiti nel protocollo d’intesa stipulato il 22 ottobre 2004 ed integrato con successivi accordi tra il Comune di Cagliari, l’Amministrazione Difesa e l’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sardegna. “I lavori che andremo a realizzare insieme alla Marina Militare a partire dalla prossima settimana – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – completeranno finalmente il lungo percorso di riqualificazione della splendida passeggiata a mare di Su Siccu.

Un progetto consistente, frutto di una oramai consolidata e fattiva collaborazione istituzionale che portiamo avanti da diversi anni e che sta dando ottimi frutti a vantaggio della comunità”. Necessario, ancora una volta, uno sforzo da parte della cittadinanza. “Siamo consci che, per circa un mese, il cantiere arrecherà qualche disagio ai frequentatori della passeggiata – conclude Deiana – e, pertanto, chiedo fin da ora un ulteriore sforzo ed un po’ di pazienza. Sarà cura dell’AdSP e della Marina Militare assicurare il regolare e rapido svolgimento dei lavori, certi che, dalla seconda metà di aprile potremmo restituire alla città uno spazio rinnovato e maggiormente fruibile sul lungomare”.

Leggi anche:

  1. PORTO DI ANCONA: LAVORI DEMOLIZIONE INCOMPIUTA ZONA COMMERCIALE
  2. Aggiudicata gara per demolizione Nave Carabiniere a La Spezia
  3. Porto di Taranto: respinto il ricorso dal Tar, possono partire i lavori per il Molo Polisettoriale
  4. Porto di Cagliari: inaugurata la passeggiata di Su Siccu
  5. Porto di Imperia: cominciati i lavori per la demolizione del capannone turistico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=59165

Scritto da Redazione su mar 16 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab