Home » Italia, News, Trasporti » L’Unione Europea finanzia il progetto del Porto di Genova E-Bridge

L’Unione Europea finanzia il progetto del Porto di Genova E-Bridge

Il Progetto E-BRIDGE (acronimo di Emergency and BRoad Information Development for the ports of Genoa) è stato selezionato dalla Commissione europea per il co-finanziamento comunitario e rientra nel più ampio programma di interventi di rilevanza nazionale a supporto della situazione emergenziale che ha colpito l’area di Genova a seguito del crollo del Ponte Morandi

Genova-Il Progetto, presentato dal MIT e supportato da RFI, ha un valore totale di circa 12 milioni di euro, di cui la metà co-finanziati da fondi comunitari, e riguarda il complessivo adeguamento della componente immateriale per rispondere ai nuovi fabbisogni del porto.

In questa prospettiva comprende:

-il ridisegno organizzativo ed informativo dell’ultimo miglio ferroviario;
-il completo adeguamento dei varchi portuali e dei gates terminalistici anche in relazione alle esigenze di connessione informativa con gli    ambiti logistici esterni al perimetro portuale;
-la realizzazione di aree di sosta intelligenti all’interno delle infrastrutture generali del porto;
-la progettazione e realizzazione di un primo pilota per aree buffer esterne all’ambito portuale.

L’iniziativa progettuale è impostata sulla collaborazione con UIRNet ed RFI, partner per lo sviluppo della componente infostrutturale del porto, delle connessioni con il sistema logistico nazionale e con la rete europea, rispettivamente per la componente stradale e ferroviaria.

Il progetto si sviluppa in un arco temporale che va dal 2019 al 2020 termine assunto a riferimento per la realizzazione della nuova infrastruttura sostitutiva del Ponte Morandi; la proposta si propone l’accelerazione e l’ulteriore sviluppo di progetti già avviati, da leggersi, in una chiave più evoluta e sistemica in grado di fronteggiare il deficit infrastrutturale da affrontare in questo biennio.

Leggi anche:

  1. Genova, Mit: da Ue ok a nostro progetto per potenziare porto
  2. L’UNIONE EUROPEA CO-FINANZIA CON 9.7 MILIONI DI EURO IL PORTO OFFSHORE DI VENEZIA
  3. L’Unione europea approva progetto “Port of Ravenna fast corridor”
  4. Porto di Genova: progetto per monitorare le performance dei porti continentali
  5. Unione Europea finanzia combustibili rinnovabili

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=59537

Scritto da Redazione su mar 28 2019. Archiviato come Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab