Home » Infrastrutture, Italia, News, Trasporti » Aeroporto di Genova: traffico record e utile in aumento

Aeroporto di Genova: traffico record e utile in aumento

E’ di oltre 1 milione di euro l’utile netto per la società di gestione del Cristoforo Colombo di Genova. Si tratta del miglior risultato di sempre nella storia dell’S.p.A. Odone: “Merito dell’aumento di voli e passeggeri, ora proseguiamo con gli investimenti”

 

Genova– L’incremento di traffico, quasi triplo rispetto alla media nazionale, spinge il valore della produzione e consente di raggiungere un utile netto di oltre un milione di euro, il miglior risultato nella storia dell’Aeroporto di Genova. È quanto evidenzia il Bilancio 2018 della Società di gestione dello scalo, approvato questa mattina dall’Assemblea dei Soci. Il risultato è stato merito soprattutto dell’aumento dei proventi, passati dai 27.226.017 del 2017 ai 30.807.628 euro del 2018 (+13,1%): un trend che ha seguito il forte aumento di passeggeri (+16,5% rispetto all’anno precedente) e movimenti (+15,3%).

“Siamo estremamente soddisfatti di questo risultato, testimonianza di una società solida e capace di affrontare nel migliore dei modi le fasi di crescita” – commenta Paolo Odone, Presidente di Aeroporto di Genova S.p.A. – L’utile record registrato in questo bilancio è innanzitutto il risultato dell’aumento di voli e passeggeri. Ricordiamo che nel 2018 il Cristoforo Colombo è stato lo scalo cresciuto maggiormente a livello nazionale. L’utile registrato in questo esercizio è però anche la prova di una gestione attenta a uno sviluppo sostenibile della nostra attività, capace di traguardare le sfide di crescita che ci siamo posti e di proseguire negli investimenti per migliorare infrastrutture e servizi. Guardiamo al futuro con ottimismo, pur consapevoli dell’accesa e costante competizione con gli altri aeroporti e delle variabili globali che condizionano un mercato complesso come quel del trasporto aereo”.

“Il risultato conseguito conferma le grandi potenzialità del nostro scalo aeroportuale, che consente al nodo di Genova di offrire una gamma di servizi di trasporto multimodali con pochi uguali a livello nazionale. – afferma Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale – Nuovi margini di crescita potranno derivare dal miglioramento dell’integrazione fra l’aeroporto, la città, il porto e la rete di trasporto: su questo tema stiamo lavorando in stretta collaborazione con le istituzioni locali, anche in attuazione del piano governativo di interventi per Genova”.

L’andamento del traffico e i risultati di bilancio pongono le basi per l’avvio dei lavori di ampliamento del terminal, che saranno attuati grazie anche ai fondi del Programma Straordinario del Commissario per la Ricostruzione e che si concluderanno entro il 2022. L’incremento di superficie (in totale 6.500 m2) consentirà un generale miglioramento dei servizi e una più ricca offerta di attività di retail e ristorazione.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61053

Scritto da su Mag 10 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab