Home » Infrastrutture, Italia, News, Trasporti » Trasporti: al via gara per collegamento marittimo Ts-Slovenia-Croazia

Trasporti: al via gara per collegamento marittimo Ts-Slovenia-Croazia

Trieste- E’ stata avviata la procedura di gara per l’affidamento del “Servizio di trasporto passeggeri marittimo internazionale di linea tra i porti della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e quelli delle limitrofe Repubbliche di Slovenia e di Croazia per il triennio 2019-2021″ che permetterà, di collegare Trieste alle località di Pirano (Slovenia) e Parenzo, Rovigno e Lussinpiccolo (Croazia).

Lo ha reso noto la Regione, attraverso l’assessore alle Infrastrutture e Territorio.

Il numero dei collegamenti giornalieri a base d’asta è di 2 (con diversi punti di approdo) per 6 giorni su 7, con partenza prevista il primo anno il 29 giugno 2019 e durata fino al 15 settembre 2019, per un totale di 67 giorni di navigazione. Il secondo e il terzo anno il servizio sarà avviato a fine maggio e si prolungherà fino a fine settembre. L’affidamento comprenderà le stagioni estive 2019, 2020 e 2021 ed è finalizzato a dare continuità al servizio che la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia ha finanziato fin dagli anni 2000.

Tra le principali novità della procedura figura la presenza di tariffe già definite dalla Regione in sede di gara (ulteriormente integrabili in sede di offerta migliorativa), scelta questa finalizzata a rendere maggiormente attrattivo il servizio. In questa ottica le tariffe individuate sono state significativamente ridotte e orientate alla promozione di offerte per i nuclei familiari o di gruppi.

A titolo di esempio, il biglietto di andata e ritorno tra Trieste e Pirano – gratuito per i bambini fino ai 6 anni – costerà 14 euro. Questa tariffa si riduce però a 9 euro per i ragazzi tra 7 e i 15 anni, a 11 euro per i giovani tra i 16 e i 26 anni, i disabili, gli over 65 e i gruppi di almeno 10 adulti, mentre una famiglia al completo potrà viaggiare con soli 27 euro.

Il trasporto di animali di piccola taglia sarà gratuito, quello per animali di media e grande taglia – sempre sulla Trieste Pirano e ritorno – richiederà una maggiorazione di 6 euro. Tre euro il costo per il trasporto della bici. Per quanto riguarda i biglietti ordinari di andata e ritorno – salvo ulteriori ribassi dell’aggiudicatario – si andrà dai 14 euro di Trieste-Pirano, ai 53 di Trieste-Lussinpiccolo. I biglietti di sola andata vanno dai 9 euro di Trieste-Pirano ai 35 di Trieste-Lussinpiccolo.

La procedura di gara definita dalla Regione ha un valore a base d’asta complessivo per il triennio di 2.330.000,00 euro. L’aggiudicazione avverrà con l’offerta economicamente più vantaggiosa premiando in particolare le ulteriori agevolazioni tariffarie, gli ulteriori servizi che potranno essere offerti, le azioni di promozione del servizio, la qualità dell’imbarcazione in termini di età, velocità e capacità del mezzo, un maggiore numero di biciclette trasportate.

In corso di esercizio è previsto un sistema di premialità e penalità che impegnerà e incentiverà ulteriormente l’affidatario a migliorare il fattore di riempimento del mezzo nautico, cioè a porre in essere azioni volte ad incrementare i passeggeri trasportati in rapporto alla capacità della nave. Tra gli elementi dell’offerta migliorativa che i partecipanti potranno proporre in sede di gara vi è anche un anticipo della partenza dei servizi per il primo anno al 22 giugno, lo svolgimento degli stessi per 7 giorni su 7 e l’incremento delle corse settimanali.

Particolare attenzione è posta all’accessibilità al servizio da parte dei soggetti a ridotta mobilità, all’assistenza ai viaggiatori in caso di ritardi o soppressioni del servizio. E’ prevista inoltre la possibilità di una modifica di servizi e tariffe, sempre nell’ottica di assicurare una maggiore attrattività al collegamento marittimo, in base agli esiti del primo anno che assume pertanto una valenza sperimentale.

L’apertura delle offerte è prevista per il 10 giugno, con una previsione di conclusione dell’iter di aggiudicazione entro la stessa settimana. Stante i tempi ristretti è stato previsto che l’aggiudicatario si impegni ad avviare il servizio in regime di urgenza, quindi entro il successivo 29 giugno. ARC/PPH/ppd

Leggi anche:

  1. Assemblea di Spediporto a Genova: sistemare la filiera dei trasporti
  2. PARTE UN ALTRO COLLEGAMENTO MARITTIMO TRA SARDEGNA E CONTINENTE
  3. A TTG 2015 GRIMALDI LINES PRESENTA IL NUOVO COLLEGAMENTO MARITTIMO LIVORNO-PALERMO
  4. Porto di Trieste: gara per la fornitura della manodopera temporanea
  5. SERRACCHIANI: ITALIA E SLOVENIA DECIDANO COLLEGAMENTO PORTI TRIESTE-KOPER

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61544

Scritto da Redazione su mag 17 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab