Home » Eventi, Infrastrutture, Italia, News, Trasporti » Venezia si conferma tra i più importanti porti in Europa per i traffici breakbulk

Venezia si conferma tra i più importanti porti in Europa per i traffici breakbulk

Break Bulk Europe 2019

Venezia si conferma tra i più importanti porti in Europa per i traffici breakbulk, e registra, nel 2018, 900 colli eccezionali movimentati.

E anche quest’anno il Porto di Venezia sarà presente alla più importante fiera europea di settore, BreakBulk Europe 2018, in corso a Brema dal 21 al 23 maggio.

La delegazione veneta, presente con uno spazio espositivo e coordinata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, comprende una nutrita rappresentanza di operatori degli scali di Venezia e Chioggia.

Tra le attività promozionali legate alla partecipazione alla fiera, il 22 maggio si terrà una presentazione delle migliori performance del 2018, con l’illustrazione – proprio da parte degli operatori veneziani – di 5 importanti case history che mettono in evidenza l’eccellenza dello scalo veneziano quale gateway ideale per le breakbulk e in particolare per i colli eccezionali. L’evento sarà coordinato dal Capo Ufficio Stampa della fiera, Leslie Meredith.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61670

Scritto da su Mag 21 2019. Archiviato come Eventi, Infrastrutture, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab