Home » Europa, Infrastrutture, News, Trasporti » IL PORTO DI TRIESTE SIGLA UN ACCORDO CON L’OPERATORE KOMBIVERKEHR PER CREARE UN CORRIDOIO INTERMODALE CON IL TERMINAL DI NEUSS IN GERMANIA

IL PORTO DI TRIESTE SIGLA UN ACCORDO CON L’OPERATORE KOMBIVERKEHR PER CREARE UN CORRIDOIO INTERMODALE CON IL TERMINAL DI NEUSS IN GERMANIA

D’Agostino: Trieste è sempre di più un porto dal respiro europeo

Trieste– L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e il gruppo Kombiverkehr hanno siglato oggi, presso la fiera Transport Logistic di Monaco di Baviera, un memorandum d’intesa che definisce l’obiettivo comune di promuovere un corridoio intermodale tra il porto di Trieste e il terminal di Neuss Trimodal, collocato sul Reno vicino a Düsseldorf e gestito dalla stessa Kombiverkehr.

L’accordo traccia un percorso mirato a sviluppare una partnership strutturale, individuando i prerequisiti in termini di infrastruttura ferroviaria e organizzazione dei flussi logistici tra i due hub, definendo inoltre le future condizioni operative per il raggiungimento di più elevati standard di efficienza.

“Kombiverkehr è stato il primo operatore straniero a credere nello sviluppo intermodale del nostro scalo”, ha affermato il presidente dell’Autorità di Sistema, Zeno D’Agostino. “Rafforzare questa nuova partnership è un modo per affermare la nostra volontà di essere sempre più un porto dal respiro internazionale. Per questo condividiamo il progetto di sviluppare una nostra presenza oltre le Alpi, a Neuss, collaborando con un terminal che ha un grande potenziale a livello logistico”.

Il memorandum con l’operatore tedesco Kombiverkehr, conferma il forte legame tra il porto di Trieste e la Germania, che attualmente si basa su 55 connessioni settimanali. Va sottolineato che tale traffico ha buoni margini di crescita non solo grazie al transit time offerto dalla rotta marittima adriatica, più vantaggiosa rispetto alla via nord-europea, ma soprattutto per gli investimenti ferroviari in corso nello scalo giuliano, che sta diventando sempre più “porta intermodale” di accesso all’Europa attraverso il Mare Adriatico.

Leggi anche:

  1. TRANSPORT LOGISTIC DI MONACO: IL PORTO DI TRIESTE AMPLIA IL SUO NETWORK INTERMODALE EUROPEO
  2. Trasporto intermodale: Pizzimenti, 4 mln per il porto di Trieste
  3. INAUGURATO OGGI IL TRENO INTERMODALE CERVIGNANO-ROSTOCK IN GERMANIA
  4. Porto di Trieste: focus sull’hub triestino nell’annual report di Kombiverkehr
  5. Porto di Trieste: Authority sigla accordo con il porto di Rostock

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62445

Scritto da Redazione su giu 6 2019. Archiviato come Europa, Infrastrutture, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab