Home » Infrastrutture, Italia, News, Trasporti » Al terminal APM di vado Ligure arrivate tre mega Ship to shore

Al terminal APM di vado Ligure arrivate tre mega Ship to shore

È attraccata nel bacino portuale di Vado Ligure la nave che sbarcherà nei prossimi giorni tre gru “di banchina” (STS – Ship to shore) che andranno a operare nel terminal container di APM Terminals


Le tre STS vanno ad ampliare il parco gru del nuovo terminal composto da un’altra shiptoshore, consegnata dalla cinese ZPMC a inizio 2019 e alle quattro gru “di piazzale” (ARMG- Automated rail mounted gantry). Le complesse fasi dello sbarco delle gru dureranno un paio di settimane e saranno seguite da una serie di test.

I numeri delle STS sono imponenti: ogni gru è infatti alta oltre 90 metri, pesa circa 1.800 tonnellate e ha uno “sbraccio” in grado di manovrare fino a 23 file di container in senso orizzontale. La portata è di 65 tonnellate in configurazione “twin lift” e 100 in configurazione “sotto gancio”. Si tratta di equipaggiamenti di ultima generazione, tecnologicamente avanzati, che rispondono ai più elevati standard di mercato.

Le sue dimensioni, unite a quelle dei fondali del terminal (da -16 a -23 metri di profondità) e a banchine di ben 4,5 metri sopra il livello del mare, consentiranno di operare a Vado Ligure navi di ultima generazione (ULCS – Ultra large container ships).

Leggi anche:

  1. Terminal Container di Vado Ligure al via il 12 dicembre 2019
  2. ARRIVATA A VADO LIGURE LA PRIMA GRANDE GRU “DI BANCHINA” CHE OPERERÀ NEL TERMINAL
  3. VADO LIGURE: VIA AI COLLEGAMENTI INTERMODALI
  4. APM TERMINALS VADO LIGURE: RAFFAELLO CIONI È IL NUOVO CHIEF OPERATING OFFICER
  5. ARRIVATE A VADO LIGURE LE GRU ZPMC “DI PIAZZALE” COMPLETAMENTE AUTOMATIZZATE, UNICHE IN ITALIA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62769

Scritto da Redazione su giu 13 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab