Home » commerciale, Italia, News, Trasporti » RABEN SITTAM: QUANDO LA PLURIPREMIATA ESPERIENZA INTERNAZIONALE INCONTRA LO SPIRITO ITALIANO

RABEN SITTAM: QUANDO LA PLURIPREMIATA ESPERIENZA INTERNAZIONALE INCONTRA LO SPIRITO ITALIANO

Milano- A luglio 2019, Raben Group, uno dei protagonisti europei nel settore dei trasporti e della logistica, è diventato azionista di maggioranza di SITTAM, contribuendo così alla creazione di una nuova società – Raben Sittam. L’obiettivo è quello di intensificare la presenza di entrambe le realtà nel mercato italiano ed europeo.

Nuovi strumenti a supporto della digital transformation, approccio customer-oriented e una struttura organizzativa flat sono solo alcune delle innovazioni che caratterizzeranno la nuova realtà nel panorama logistico europeo.
Raben SITTAM nasce proprio dal connubio tra l’esperienza internazionale nel campo della logistica di Raben Group e lo spirito imprenditoriale, eccellenza italiana, di SITTAM: un mix di know-how e innovazioni che accresceranno i vantaggi per i clienti e conseguentemente anche per i consumatori finali.

“I primi mesi di Raben SITTAM sono dedicati all’adattamento della neo acquisita SITTAM al network internazionale di Raben tanto a livello operativo quanto tecnologico e commerciale” – ha dichiarato Mr. Wojciech Brzuska – Managing Director of Raben Sittam. “Le due aziende lavoreranno in modo sinergico, scambiandosi conoscenze e approcci che possono essere utili per entrambe le realtà. Uno dei primi step sarà quello di implementare un sistema tecnologico per una gestione più snella e trasparente dei processi operativi che dapprima SITTAM organizzava in maniera più tradizionale. Raben Group beneficerà invece di un accesso a nuovi paesi del Mediterraneo dei quali Sittam ha maggior conoscenza ed esperienza”. – aggiunge Brzuska.

Ma quali sono, concretamente, i vantaggi di questa acquisizione? E, in che modo Raben SITTAM risponderà alle esigenze del mercato moderno?
Il Gruppo sta introducendo nuovi strumenti che porteranno benefici tangibili e misurabili ai propri clienti.

In Raben SITTAM verrà implementata MyRaben.com, una piattaforma user-friendly che permette ai clienti di gestire in un unico tool sia le spedizioni che i relativi ordini di trasporto. Il sistema dà la possibilità di accedere facilmente alle informazioni, ai dati e ad analisi più dettagliate sotto forma di aggiornati report. Inoltre i clienti potranno monitorare, sempre attraverso la piattaforma, le fatture, i pagamenti e altri documenti. L’ interfaccia di MyRaben.com è ottimizzata e disponibile per tutti i dispositivi mobile (laptop, tablet, smartphone).

Raben SITTAM beneficerà anche del nuovo TMS (Transport Management System), un sistema fondamentale che supporta la pianificazione, il monitoraggio e tutte le varie fasi del processo di spedizione.

Un’altra straordinaria innovazione che Raben Group implementerà anche in Italia sarà un sistema di tracking in real time che si basa sul parametro ETA (estimated time of arrival) – il tempo stimato di arrivo a destino della merce. Questo sistema viene già utilizzato in 11 paesi europei in cui opera Raben Group ed utilizza le informazioni sulla posizione, in tempo reale, del driver basandosi sulla localizzazione GPS fornita dallo smartphone.

Queste soluzioni sono diventate realtà grazie ad un reparto dedicato di Ricerca e Sviluppo (Genius Lab) presente in Raben Group dal 2017. Le attività svolte dal dipartimento riguardano analisi di previsione, questioni relative allo smaltimento dei rifiuti, automazione industriale e, a livello più generale, lo studio del concetto di sviluppo di processi logistici senza la necessità di utilizzo di documentazioni cartacee.

Raben Group si contraddistingue, a livello europeo, non solo per le proprie innovazioni e competenza ma anche per il l’approccio a tematiche quali sostenibilità ed ecologia. Il Gruppo, di cui Raben SITTAM fa parte, ha come obiettivo quello di attuare anche in Italia il progetto “paperless logistics” che prevede l’eliminazione della carta in tutti i processi. Non solo, la volontà del Gruppo è anche quella di eliminare completamente la plastica dagli uffici italiani.

Leggi anche:

  1. Regione Marche: SVILUPPO STRATEGICO DELLE INFRASTRUTTURE, IL PRESIDENTE CERISCIOLI INCONTRA I VERTICI DI AUTORITÀ PORTUALE E AERDORICA
  2. L’ANALISI DI CNEL E INPS SUI CCNL DEI MARITTIMI CONFERMA LA SUCCESS STORY DEL REGISTRO INTERNAZIONALE ITALIANO
  3. DIRITTI DEI PASSEGGERI: Confitarma incontra la DG Move
  4. La cicala e la formica: le ZES. Quando la realizzazione?
  5. Quando i “montanari” si avvicinano al mare

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=69248

Scritto da Redazione su ott 25 2019. Archiviato come commerciale, Italia, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab