Home » Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Trasporti » Regione Molise-ZES, Cabina di regia con ministro Provenzano: semplificazione, accelerazione e potenziamento infrastrutturale

Regione Molise-ZES, Cabina di regia con ministro Provenzano: semplificazione, accelerazione e potenziamento infrastrutturale

Campobasso- È in programma venerdì mattina, a Roma, una riunione della Cabina di regia ZES, convocata dal ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano: sul tavolo di lavoro, le proposte di semplificazione ZES/ZLS delle regioni e delle Autorità portuali coinvolte.

Un’occasione per fare il punto sullo stato d’attuazione, nonché per ribadire alcune importanti richieste al ministro Provenzano, successore dell’ex ministra Lezzi, con la quale è stato fatto un proficuo lavoro.

Nel corso della riunione, le Regioni chiederanno, innanzitutto, di porre in essere iniziative concrete al fine di intervenire in modo più incisivo su tempi e percorsi che coinvolgono le autorizzazioni e permessi.

Attrattività per le imprese significa semplificazione per ogni tipologia di percorso che preveda istruttorie da parte di strutture regionali e nazionali, ma anche regimi speciali, ottimizzazione del marketing e un’interlocuzione privilegiata con Agenzia Dogane e Monopoli.

Altra tematica fondamentale, oggetto di discussione, è quella delle infrastrutture. L’istituzione delle ZES deve andare di pari passo con il miglioramento del livello di infrastrutturazione. Non esiste sviluppo industriale senza un’adeguata rete infrastrutturale.

«Abbiamo lavorato molto sulla semplificazione normativa – afferma il presidente Donato Toma -  in quanto ho ricevuto l’incarico dal Ministero della Coesione di coordinare tutte le regioni italiane interessate dalle ZES ai fini di migliorare le capacità attrattive in termini di significativa semplificazione per ogni tipologia di permessi e autorizzazioni necessarie.  A tal fine, abbiamo predisposto un pacchetto interessante di opzioni, da poter attivare immediatamente, che sottoporremo all’attenzione del ministro Provenzano».

«Un altro elemento su cui abbiamo concentrato l’azione di programmazione – prosegue il governatore – è quello relativo alle infrastrutture che, in alcuni territori del Paese, come il Molise, rappresentano un limite all’attivazione della ZES, in considerazione di alcune oggettive mancanze e scarsi livelli standard dei servizi presenti.  A tal riguardo, la Regione Molise ha allegato un Piano di miglioramento infrastrutturale, con particolare riferimento alle aree industriali del Molise centrale, che scontano un livello decisamente inadeguato».

“Assoporti ha accolto con interesse e soddisfazione la convocazione da parte del ministro Giuseppe Provenzano della Cabina di regia per l’attuazione della Zona Economica Speciale Interregionale Adriatica e i porti ricadenti nel sistema dell’Adriatico meridionale- commenta il presidente di Assoporti Daniele Rossi. L’avvio dei lavori per rendere pienamente operativa la Zona Economica Speciale è un importante segnale di attenzione da parte del Governo alle esigenze di semplificazione normativa e sviluppo infrastrutturale che rappresentano la reale opportunità di crescita della competitività logistica e portuale del Paese.”

Leggi anche:

  1. Regione Sardegna: presidente Solinas a ministro De Micheli: “Ridurre gap con altre regioni”
  2. Piattaforma Vado, presidente Toti: “Istituita cabina di regia per monitorare andamento opere complementari e garantire tempi rapidi e certi di realizzazione”
  3. Fusco: “Una cabina di regia per affrontare i problemi del porto di Brindisi”
  4. Minervini domani riunisce la cabina di regia sulle infrastrutture pugliesi
  5. Minervini domani riunisce la cabina di regia di Puglia Corsara

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=70457

Scritto da Redazione su nov 21 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab