Home » Italia, Legislazione, News, Trasporti » TRAGHETTI PER LA SARDEGNA IL DECRETO DEL 2 GIUGNO È DA RIVEDERE

TRAGHETTI PER LA SARDEGNA IL DECRETO DEL 2 GIUGNO È DA RIVEDERE

Roma-In un momento così difficile per tutto il comparto marittimo che sta registrando evidenti cali di fatturato, con il decreto n. 227 del 2 giugno 2020, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero della Salute, dispone che “Fino alla data del 12 giugno il trasporto marittimo di viaggiatori di linea da e verso la Sardegna è limitato ai servizi svolti in continuità territoriale, tutti i collegamenti da e per la Sardegna verso i porti nazionali e viceversa saranno riattivati dal 13 giugno”.

È evidente che, l’impossibilità di effettuare servizi di collegamento marittimo per le numerose compagnie di navigazione presenti sulle rotte per la Sardegna escluse dal Decreto, crea grave sconcerto e preoccupazione oltre ad evidenti disagi per i viaggiatori. In particolare, la Sardegna è una importante meta turistica e tutte le compagnie di navigazione hanno già registrato numerose prenotazioni per l’imbarco verso questa Regione e da tempo si sono attivate per essere in regola con tutti i protocolli sanitari richiesti.

“Siamo certi – afferma Mario Mattioli, Presidente di Confitarma – che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti porrà con immediatezza rimedio a tale evidente errore di formulazione che comporta gravi danni per le compagnie di navigazione, già fortemente penalizzate dall’emergenza Covid-19 e che per tutto il periodo della quarantena non hanno mai fermato le loro navi, assicurando i necessari approvvigionamenti alimentari, energetici e sanitari alla Regione Sardegna e all’Italia intera”. “Dopo la proroga di un anno della convenzione Tirrenia – conclude il Presidente di Confitarma – non ci aspettavamo di essere ulteriormente penalizzati proprio nel momento della riapertura dei collegamenti dei passeggeri, da tutti auspicata come l’inizio di una possibile ripresa”.

Leggi anche:

  1. VICENDA TIRRENIA: IL CLUSTER ALIS IN PRIMA LINEA PER CONTINUARE A GARANTIRE CONTINUITA’ TERRITORIALE CON SARDEGNA E SICILIA
  2. Sardegna: regolare traffico merci. Trasporto persone solo con autorizzazione regionale
  3. Porto di Ancona: compagnie dei traghetti sempre più green
  4. Saremar: dal 16 collegamenti Sardegna-Continente
  5. Porti di Sardegna: il 15 giugno partono i collegamenti della flotta sarda

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=75870

Scritto da Redazione su giu 3 2020. Archiviato come Italia, Legislazione, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab