Home » Europa, Internazionale, News, Trasporti » ECSA su estensione dell’EU NAVFOR Operation Atalanta

ECSA su estensione dell’EU NAVFOR Operation Atalanta

Comunicato stampa dell’ECSA, relativo alla lettera inviata a Josep Borrell Fontelles, Alto rappresentante dell’UE, per sottolineare l’esigenza di mantenere la leadership europea nell’azione per la sicurezza marittima delle navi che transitano nel Golfo di Aden e nel bacino somalo attraverso l’EU NAVFOR Operation Atalanta.

Confitarma condivide le raccomandazioni dell’ECSA circa la necessità di continuare ad assicurare un adeguato livello di sicurezza nel Golfo Persico e nelle acque antistanti la Somalia, area strategicamente rilevante per l’armamento nazionale, attraverso l’estensione del mandato dell’Operazione Atalanta e l’impiego di misure di difesa passiva e attiva, anche armata, a bordo delle navi mercantili.

Dopo i numerosi attacchi di pirateria registrati nella Regione nel 2010, grazie all’operazione Atalanta e alle altre misure adottate, negli ultimi anni si è ottenuta una forte riduzione del fenomeno.

Tuttavia, la situazione rimane ancora fragile e facilmente reversibile, e sono ancora numerose le segnalazioni di gruppi armati che continuano ad avvicinarsi alle navi.

Per mantenere alto il livello di sicurezza e basso il numero di incidenti, gli armatori hanno seguito le migliori pratiche di gestione specie durante il passaggio in aree ad alto rischio.

Tuttavia, le best practices attuate dall’industria armatoriale non possono da sole sostituire la presenza di risorse navali, la condivisione di informazioni e il coordinamento multilaterale.

Pertanto lo shipping europeo raccomanda vivamente di prorogare il mandato dell’Operazione Atalanta, essenziale per salvaguardare la sicurezza della navigazione marittima nella regione.

———————————————————————————

ECSA: Extension of EU NAVFOR Operation Atalanta vital for maritime security

In a letter to the EU High Representative Josep Borrell Fontelles, ECSA underlined the need for an extension to the current mandate and the continued European leadership in maintaining maritime security through EU NAVFOR Operation Atalanta.

“The EU has shown strong leadership in enhancing the security of ships transiting the Gulf of Aden and the Somali Basin – through which 20% of global trade passes – by the establishment of Operation Atalanta in 2008,” wrote Martin Dorsman, ECSA Secretary General. “From the heights of piracy in the region in 2010, the Operation and associated measures have proven to be effective deterrents – achieving several years of strong curtailment.”

Nevertheless, the situation remains fragile and easily reversible, with the presence of armed skiffs approaching vessels continuing to be reported.

To maintain a high level of preparedness and keep the number of incidents at a low level, shipowners have been following best management practices, especially when passing high risk areas.

“Yet industry efforts alone cannot replace the presence of naval assets, intelligence-sharing and multi-lateral coordination. The continuation of Operation Atalanta is essential to safeguard maritime transport in the region,” continued Mr Dorsman.

The industry therefore strongly recommends the extension of the existing mandate and stands ready to remain a trusted partner to the EU and the Operation.

Leggi anche:

  1. Visita del Operation Commander di EUNAVFOR Somalia OP. ATALANTA a Palazzo Marina
  2. ECSA ed ICS esprimono preoccupazioni per l’aumento degli attacchi di pirateria nel Golfo di Guinea
  3. ECSA raises the alarm about the Gulf of Guinea
  4. Termina l’impegno di nave Margottini nell’operazione antipirateria Atalanta
  5. Operazione UE Atalanta contro la pirateria estesa al 2020

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=77163

Scritto da Redazione su lug 17 2020. Archiviato come Europa, Internazionale, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab