Home » Internazionale, Nautica, News, Trasporti » JOINT VENTURE TRA PREMUDA E COLUMBIA SHIPMANAGEMENT

JOINT VENTURE TRA PREMUDA E COLUMBIA SHIPMANAGEMENT

Il gruppo armatoriale italiano Premuda, controllato da Pillarstone, la piattaforma industriale e finanziaria che supporta il rilancio di aziende in temporanea difficoltà, oggi ha posto le basi per la costituzione di una joint venture con Columbia Shipmanagement (CSM), un gruppo internazionale con 40 anni di esperienza nella gestione di flotte e nei servizi marittimi per l’industria dello shipping.

Grazie alla JV annunciata oggi, CSM, fra i leader mondiali del settore, entrerà nel mercato italiano e si occuperà della gestione tecnica dell’intera flotta oggi in gestione a Premuda, costituita attualmente da 28 navi sotto il controllo della società genovese e di Finav, il fondo per la gestione di crediti nel settore dello shipping costituito da Davy Global Fund Management con il supporto di Pillarstone. A sua volta, Premuda sarà azionista della nuova società che prende la denominazione di CSM Italy e avrà sede a Genova.

Nel quadro delineato, una volta esperite le dovute procedure di consultazione sindacale, CSM Italy offrirà i propri servizi di shipmanagement.
Oltre alla gestione della flotta Premuda, CSM Italy offrirà fin da subito l’intero portafoglio di servizi offerti dal gruppo CSM a tutto il cluster marittimo italiano. Il capitale sociale di CSM Italy sarà aperto a potenziali nuovi partecipanti, armatori ed operatori italiani, che vogliano unirsi allo spirito dell’iniziativa.

La realizzazione di questa nuova partnership con CSM consentirà a Premuda di ottenere una gestione della flotta ancor più efficiente e flessibile, sempre più necessaria nell’attuale contesto competitivo, e di proseguire nel suo percorso di trasformazione del modello di business e di espansione dell’attività, intrapreso all’inizio del 2017 con il pieno supporto dell’azionista.

Per il Presidente e CEO di CSM, Mark O’Neil, il nuovo progetto di joint venture conferma l’interesse della società per l’importante mercato italiano: “CSM ha sempre nutrito un profondo rispetto per la storia della marina mercantile italiana. Entrando per la prima volta nel mercato italiano, siamo convinti di essere il partner giusto per una società in forte crescita, alla quale possiamo assicurare economie di scala, soluzioni digitali e ottimizzazione operativa. CSM Italy sarà pronta e disponibile a collaborare con gli altri operatori italiani, in tutti i settori marittimi, fornendo loro un servizio su misura per soddisfare le loro particolari esigenze e coinvolgendoli sin dall’inizio nello sviluppo della Società. Questo è un momento estremamente emozionante per lo shipping italiano e auguriamo il meglio per il futuro al nostro nuovo amministratore delegato Xanthos Kyriacou. È la persona migliore per questo lavoro.”

Per il CEO di Premuda, Marco Fiori: “Due organizzazioni “first in class”- che condividono il medesimo approccio al business – hanno individuato un obiettivo comune. L’opportunità di partnership con CSM nasce da un’analisi molto approfondita del nostro modello operativo ed è un tassello fondamentale per lo sviluppo di Premuda, finalizzato ad ottimizzare la gestione commerciale e strategica della flotta, con il supporto di un partner tecnico di altissimo livello. Questa nuova operazione è un “win win” per i due partecipanti e anche per Genova che attrae l’attivita’ di un nuovo gruppo internazionale.”

Gaudenzio Bonaldo Gregori, CEO di Pillarstone Italy: “La possibilità di realizzare un joint-venture rappresenta un ulteriore step nel percorso di sviluppo di Premuda e ribadisce il forte committment che abbiamo nei confronti del settore dello shipping italiano dove siamo diventati un player molto rilevante.”

Fondata più di un secolo fa, dal 2016 Premuda è controllata da Pillarstone Italy, la piattaforma industriale e finanziaria che supporta il rilancio di aziende in temporanea difficoltà. Negli ultimi due anni la società ha completato un significativo rinnovamento del management team e rilanciato il marchio Premuda nel mercato internazionale. In tale ottica sono stati avviati un articolato processo di razionalizzazione, incremento e diversificazione della flotta sociale e una progressiva trasformazione del modello di business. Mantenendo la sede a Genova, Premuda è oggi una società internazionale sempre più rivolta al mercato globale.

Columbia Shipmanagement è uno dei principali gestori navali internazionali, presente con uffici a Cipro, a Singapore, in Germania, in Cina (Shanghai) e uffici di recente apertura in Arabia Saudita (Riyadh) e in Grecia (Atene). Istituita oltre 40 anni fa dal presidente Heinrich Schoeller, CSM fornisce servizi su misura e ottimizzati per i clienti internazionali in tutti i settori marittimi, tra cui anche superyacht, navi da crociera e servizi offshore, oltre a gestire la ristorazione, l’approvvigionamento, la logistica, lo smaltimento dei rifiuti ed il riciclaggio, grazie alla sua Performance Optimisation Control Room.

Leggi anche:

  1. “NAVIRIS” è il nome della joint venture tra Naval Group e Fincantieri
  2. FINCANTIERI E NAVAL GROUP FIRMANO L’ACCORDO DI JOINT VENTURE
  3. NASCE “CENTRO SERVIZI NAVALI”, JOINT VENTURE TRA ARCELORMITTAL CLN, FINCANTIERI E PALESCANDOLO
  4. FINCANTIERI COSTITUISCE UNA JOINT VENTURE IN CINA
  5. Fiera Genova propone Joint venture con Ucina per Salone Nautico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=80198

Scritto da Redazione su ott 23 2020. Archiviato come Internazionale, Nautica, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab