Home » Authority, News, Sud » Porto di Taranto: accordo raggiunto per i dipendenti del Tct

Porto di Taranto: accordo raggiunto per i dipendenti del Tct

Ieri è stato sottoscritto un accordo tra le associazioni sindacali e il Tct per l’avvio della cassa integrazione straordinaria per un massimo di 500 unità lavorative a decorrere dal 28 maggio e per una durata di 24 mesi. La sottoscrizione comporta, come specificato nella nota dell’Autorità portuale di Taranto, la decadenza della procedura di mobilità di 160 lavoratori avviata nel mese di febbraio.

Con la sottoscrizione di questo “Accordo generale per lo sviluppo dei traffici containerizzati”, è stato raggiunto l’obiettivo portato avanti dall’Authority di garantire un futuro per i lavoratori del Taranto Container Terminal.

“Superata la problematica occupazionale – si legge nella nota – si potrà dar corso finalmente a tutte le attività riguardanti la riqualificazione infrastrutturale per lo sviluppo dei traffici previsti nello stesso accordo”.

Inoltre l’Autorità portuale e l’assessore proviciale alle Politiche del lavoro Luciano De Gregorio, hanno deciso di avviare un confronto sulla riqualificazione per personale del Tct.

 

Salvatore Carruezzo

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=9403

Scritto da su Mag 22 2012. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab