Verso nuovo piano regolatore di Porto Monfalcone

Procede il lavoro preparatorio che dovrà portare alla stesura del nuovo Piano regolatore del Porto di Monfalcone, che sostituirà il vecchio strumento risalente al 1979, quando l’andamento dei traffici era profondamente diverso da quello attuale.

Il 18 luglio a Trieste la presidente della Regione, Debora Serracchiani, con l’assessore alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro, e il sindaco, Silvia Altran, il Comitato consultivo del Porto (di cui fanno parte, accanto alla Regione, Comune, Provincia di Gorizia, Compagnia portuale, Azienda speciale, Consorzio per lo sviluppo industriale, Capitaneria di Porto, spedizionieri, sindacati) hano esaminato una prima bozza di quelle che dovranno essere le linee guida per la stesura del documento.

Entro la fine del mese di luglio, i componenti del Comitato dovranno far pervenire alla Regione osservazioni e suggerimenti, in modo da definire entro agosto tutti i dettagli dell’atto di indirizzo, per poi procedere alla stesura definitiva del Piano, che dovrà essere sottoposto al parere del Ministero competente.