Home » Authority, News, Sud » Ordigni bellici, la Capitaneria di porto interdice le acque di Brancaleone

Ordigni bellici, la Capitaneria di porto interdice le acque di Brancaleone

Emessa un’ordinanza di interdizione da parte della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria riguardante parte dell’area distante le coste di Brancaleone a causa del rinvenimento di dodici presunti ordigni bellici, in zona lungomare ed a fronte del lido “Liberty”.

L’area interessata è stata interdetta per un raggio di duecento metri al fine di tutelare l’incolumità dei cittadini e la sicurezza alla navigazione. Interrotte entro questo perimetro anche le attività di pesca, balneari e delle altre operazioni marinaresche sino al completamento delle dovute verifiche e successiva rimozione da parte dei reparti speciali di competenza.

Le coordinate dell’epicentro dell’area interdetta, posto a circa due metri dalla battigia, sono latitudine 37°57’43.1’’ nord, longitudine 016°06’07.9’’ est. Si raccomanda l’osservazione di detto ordinanza alla cittadinanza ed ai naviganti.

 

Francesco Ventura

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=23481

Scritto da su Ago 19 2014. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab