La Corte di Giustizia Europea dà ragione ad Haralambides

E’ arrivata oggi la sentenza della Corte di Giustizia Europea che legittima la nomina di un professore greco, Hercules Haralambides, a presidente dell’Autorità portuale di Brindisi. La decisione, che risale ormai a tre ani fa, da parte del ministero di affidare ad un cittadino non italiano ma comunque europeo aveva, infatti, portato al ricorso da parte di un altro candidato.

“Il Trattato sul funzionamento dell’Ue non consente a uno Stato membro di riservare ai propri cittadini l’esercizio delle funzioni di presidente di un’autorità portuale”, scrivono i giudici nel loro provvedimento che ora dovrà essere ratificato anche dal Consiglio di Stato.

In sostanza, nella sua definitiva decisione, quest’ultimo dovrà prendere atto della sentenza europea. Per Haralambides si tratta di una vittoria che, comunque, non risolve tutti i problemi relativi alla gestione di un ente in cui il comitato portuale è spesso in contestazione con il suo operato.

 

Francesca Cuomo