martedì, Dicembre 7, 2021
HomeAuthorityPorto di Genova: le novità sull’accesso all’ambito portuale

Porto di Genova: le novità sull’accesso all’ambito portuale

GENOVA – Così come disposto dalle vigenti Ordinanze in materia, per accedere nell’ambito del Porto di Genova e per circolare nell’ambito stesso è necessario munirsi di apposito Titolo abilitativo, il quale viene rilasciato esclusivamente ai soggetti che abbiano necessità di svolgere attività per comprovate esigenze professionali o per altro giustificato motivo. L’autorizzazione è strettamente personale e non può venire esercitata in relazione ad attività ed a zone portuali diverse da quelle per le quali è stata assentita. Agli utenti titolari di autorizzazione personale valida per l’accesso al porto, dove previsto, può essere rilasciato il permesso di accesso al porto per il mezzo. Possono altresì essere rilasciati permessi validi per l’accesso al porto a mezzi intestati a Società accreditate all’accesso al porto. L’accesso al porto senza il relativo permesso costituisce violazione a quanto previsto dalle norme vigenti in materia di security e, conseguentemente, coloro che si siano resi responsabili di tale violazione saranno puniti secondo la normativa vigente. Il titolo abilitativo valido per l’accesso al porto viene rilasciato esclusivamente allo scopo e per il tempo strettamente necessario finalizzati a quanto esplicitato nell’istanza presentata all’Ufficio Anagrafe Portuale. Con l’avvenuto ritiro ed utilizzo del permesso d’accesso, il fruitore si dichiara consapevole delle leggi, dei regolamenti e delle Ordinanze vigenti nel compendio marittimo portuale, manlevando l’Ente da ogni responsabilità per i danni eventualmente derivanti dall’accesso e dal conseguente transito, sosta e fermata in detta area portuale. In caso di cessazione del rapporto di lavoro o di cessazione dei motivi per i quali il permesso è stato rilasciato, lo stesso deve essere ritirato dalla Ditta che ne ha fatto richiesta e restituito entro 5 giorni all’Ufficio Anagrafe Portuale con una dichiarazione su carta intestata elencando i numeri dei permessi restituiti. La documentazione completa può essere consegnata presso l’Ufficio Anagrafe Portuale (anagrafe@porto.genova.it) negli orari di apertura al pubblico o spedita alla sede principale dell’Autorità Portuale di Genova per Ufficio Anagrafe Portuale – Palazzo San Giorgio – Via della Mercanzia, 2 – 16124 Genova almeno 10 giorni lavorativi antecedenti alla data richiesta del primo accesso. Il pagamento dei diritti fissi dovuti può essere effettuato presso la tesoreria dell’Ente in contanti o assegno sita a Ponte dei Mille o tramite fatturazione previa registrazione presso l’Ufficio Ragioneria dell’Ente e l’assegnazione di un Codice Cliente.

RELATED ARTICLES

Most Popular