Home » Authority, Centro, News » Porto di Civitavecchia: hub strategico di Fca per Nord America

Porto di Civitavecchia: hub strategico di Fca per Nord America

ROMA – Con oltre 100.000 auto trasportate da gennaio ad oggi nei porti del Nord America di Baltimora e Halifax lo scalo di Civitavecchia si conferma l’hub strategico di Fca in Italia per il trasferimento negli Usa delle auto prodotte nella fabbrica di Melfi.

Questo servizio, si precisa al Porto di Civitavecchia, è il primo diretto e regolare che lega il Mediterraneo alle terre d’Oltreoceano per il settore ro/ro-car carrier attraverso l’utilizzo di quattro navi con una capacità totale di carico pari a 25.000 automobili e un tempo di percorrenza non superiore ai tredici giorni.

La principale organizzazione italo-americana, la Niaf, proprio nel Quarantennale celebrato la scorsa settimana a Washington ha conferito all’amministratore delegato della Fca, Sergio Marchionne, l’International Business Award, stesso riconoscimento attribuito lo scorso anno al presidente del porto di Civitavecchia e di Assoporti Pasqualino Monti.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=33435

Scritto da su Ott 21 2015. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab