Home » Authority, Centro, News » “Strategie per le infrastrutture di trasporto e logistica” Def 2016

“Strategie per le infrastrutture di trasporto e logistica” Def 2016

ROMA – Le “Strategie per le infrastrutture  di trasporto e logistica”, questo il titolo del documento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti allegato al DEF 2016, è un nuovo approccio alla realizzazione delle opere pubbliche. Parte dalla definizione degli obiettivi e delle strategie, definendo la vision di medio-lungo periodo verso cui far tendere la politica dei trasporti nazionale.

Il documento evidenzia e sviluppa le linee guida e gli obiettivi della strategia di programmazione, tra l’altro già impostate dal Ministro Graziano Delrio da un anno a questa parte.

Vengono individuate come linee guida della programmazione: ​Infrastrutture utili, snelle e condivise; Integrazione modale e intermodalità;​ Valorizzazione del patrimonio infrastrutturale esistente;​ Sviluppo urbano sostenibile.

Gli obiettivi delle linee guida sono: Accessibilità ai territori all’Europa al Mediterraneo; Qualità della vita e competitività delle aree urbane; Mobilità sostenibile e sicura; Sostegno alle politiche industriali di filiera; Revisione dei progetti esistenti.

Ulteriore elemento di innovazione nel processo di realizzazione delle infrastrutture è la possibilità di revisionare le scelte pregresse (Project Review) in funzione delle mutate condizioni di mercato (domanda di mobilità e scenario infrastrutturale di riferimento).

La vision, gli obiettivi e le strategie, descritte nel documento allegato al DEF 2016, sono il primo passo di un processo di pianificazione, programmazione e progettazione delle opere pubbliche in Italia, imperniato su alcuni cardini concettuali dotati di una forte carica innovativa rispetto all’ultimo quindicennio che il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti sta già portando avanti e introdotte, per esempio, con la revisione progettuale già in corso di diverse opere, le misure di mobilità sostenibile previste nella Finanziaria 2016, il Piano strategico dei Porti e della Logistica e le misure introdotte nel Nuovo Codice degli Appalti e delle Concessioni.

La novità sulla pianificazione nazionale delle infrastrutture è legata in particolare al Decreto legislativo sul Nuovo Codice degli Appalti e delle Concessioni approvato in esame preliminare dal Consiglio dei Ministri il 3 marzo 2016, cambia anche il processo di pianificazione infrastrutturale, che definirà un quadro unitario e quanto più possibile condiviso del sistema delle infrastrutture nazionale.

Rispetto alle opere legge Obiettivo selezionate dall’Allegato 2015 è stato redatto l’aggiornamento dello stato di attuazione.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=37491

Scritto da su Apr 15 2016. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab