Home » Authority, News, Nord » Il patrimonio ferroviario del porto di Venezia

Il patrimonio ferroviario del porto di Venezia

VENZIA – Il Porto di Venezia ha registrato un +31% nei primi 4 mesi del 2016 delle merci movimentate via ferrovia che incidono oggi per l’8%: dati raddoppiati rispetto al 2015 e con la previsione di movimentare almeno il 10% delle merci via treno entro il 2017.

Questo è stato reso possibile grazie al patrimonio infrastrutturale ferroviario del porto che conta 45 km di rete ferroviaria interna, un proprio scalo merci (Marghera Scalo) inserito nella rete nazionale e il raccordo capillare di 25 imprese private.

L’infrastruttura ferroviaria che serve l’area di Marghera, circa 45 km di binari, include la stazione scalo Marghera e il Raccordo ferroviario base gestito dalla società di manovra.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=39525

Scritto da su Giu 26 2016. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab