Home » Ambiente, Cultura, Italia, Nautica, News, Saloni nautici » Il sindaco di Venezia Brugnaro e l’ex premier Giuseppe Conte al Salone Nautico per discutere di transizione ecologica

Il sindaco di Venezia Brugnaro e l’ex premier Giuseppe Conte al Salone Nautico per discutere di transizione ecologica

“Verso la transizione ecologica: propulsioni ibride ed elettriche, stati generali e normativa, infrastrutture per la ricarica, ambito lagunare”: al via il convegno conclusivo della manifestazione E-Regatta per discutere di sostenibilità e tutela dell’ambiente.


Venezia- La settima giornata di Salone Nautico ha acceso i riflettori su l tema della transizione ecologica con il convegno conclusivo della manifestazione E-Regatta, “Verso la transizione ecologica: propulsioni ibride ed elettriche, stati generali e normativa, infrastrutture per la ricarica, ambito lagunare”.

Ospiti del convegno, a cura di Assonautica Venezia e moderato dal giornalista Roberto Arditti, sono stati, nella prima sessione, Marino Masiero, Presidente di Assonautica Venezia, Giovanni Acampora, Presidente di Assonautica Italiana, Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia e Giuseppe Conte, già Presidente del Consiglio dei Ministri.
La tutela dell’ambiente e la sostenibilità continuano a essere il fil rouge di questo Salone Nautico accendendo un dibattito politico su una delle sfide più grandi del mondo contemporaneo ed elemento strategico di crescita economica per lo sviluppo del Paese.


“Credo che il tema del mare e della difesa delle acque sia strategico per l’economia e la crescita del Paese – commenta il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – e discuterne nell’ambito del Salone Nautico di Venezia è importante perché questa manifestazione può diventare un momento per sperimentare e far vedere al mondo che può esserci una transizione ecologica e un cambiamento verso questo settore. Questo Salone Nautico non è solo di Venezia ma di tutta l’Italia e deve diventare un esempio di cambiamento concreto verso un futuro sostenibile”.


“Venezia incrocia con questa manifestazione una ripresa economica, un riscatto sociale, una ripartenza – commenta Giuseppe Conte, già Presidente del Consiglio dei Ministri – e questo Salone Nautico, alla sua seconda edizione, inaugura una nuova prospettiva di bilancio e ripartenza economica che sono fiducioso sarà elevatissima. Noi qui ci confrontiamo con un settore che è quello dell’economia del mare, la blue economy, la transizione ecologica e dobbiamo intercettare il futuro e predisporci oggi per lavorare in modo ecosostenibile in vista di un domani ecologico. C’è una forte sensibilità climatica che si sta sviluppando a livello globale e che va affrontata con un approccio innovativo e integralmente ecologista. Dobbiamo sviluppare le fonti rinnovabili e rilanciare un presente dove l’economia del mare diventa l’economia ecosostenibile del futuro.”


L’evento è proseguito con una seconda sessione che ha visto, come ospiti del dibattito: Aniello Raiola, Corpo Capitanerie di Porto, Kevin Desmond, Veniceagenda2028, Gianluca Cuzzolin, Actv, Federico Adolfo, Gruppo Veritas, Claudio Iannelli, e-Concept, Luca Poggiali, Repower, Fabio Sacco, Alilaguna, Paola Matteri, Cantiere Matteri, Ugo Pavesi, Transfluid, Franco Gnessi, Dynaship Yacht Design, Giancarlo Galeone, Anvera, Pietro Tosi, Ccmpaea.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=84175

Scritto da su Giu 5 2021. Archiviato come Ambiente, Cultura, Italia, Nautica, News, Saloni nautici. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab