Capone: “La nautica in Puglia cresce del 300%”

La Regione Puglia punta sul settore della . La conferma, dopo gli impegni ufficiali dell'ente nei confronti del Distretto produttivo della nautica, arriva dal vice governatore Loredana Capone, intervenuto questa mattina alla nona edizione dello che si sta svolgendo a . “Le esportazioni sono cresciute del 300% – racconta Capone – non potremmo mai negare che questo settore merita la massima attenzione da parte delle istituzioni. Non credo che fino ad ora sia mancato l'impegno, lo dimostrano i fatti. E la cosa che mi fa più piacere è che questo impegno non è arrivato solo da parte nostra ma anche di tutti gli imprenditori”. Il riferimento della vice presidente della Regione è diretto proprio a coloro che hanno scelto di partecipare attivamente al distretto con idee e progetti. “Altrettanto importante – continua infatti – è anche tutto l'indotto che si è creato in questi mesi: lo sviluppo economico e il superamento del periodo di crisi passano proprio attraverso investimenti e buona formazione”. Poi conferma anche che quello della nautica è il settore che, a livello regionale, ha fatto registrare il maggior incremento. “Questo sistema di collaborazione tra enti e istituzioni – conclude Capone – costituisce una sinergia vera e un impegno reciproco. E' necessario però, anche un ulteriore processo di rinnovamento e partnership”. Strettamente legati allo sviluppo della nautica da diporto sono proprio i porti pugliesi che vivono, seppur tra differenze evidenti, un momento di possibile cambiamento al vertice delle Autorità portuali. Mentre per Bari e Taranto appaiono scontate le conferme dei due commissari Francesco Mariani e Giuseppe Giuffrè, per Brindisi restano ancora i dubbi tra la riconferma del presidente Giuseppe Giurgola e la possibile nomina di Haralambides.

Francesca Cuomo

Foto: Simone Rella