sabato, Settembre 18, 2021
HomeNauticaDistretti nauticiDanese: "Lo Snim è un grande evento su cui punta il Distretto"

Danese: “Lo Snim è un grande evento su cui punta il Distretto”

Un nuovo importante traguardo del Distretto Produttivo della Nautica da Diporto in Puglia è stato illustrato, questa mattina, presso Palazzo Nervegna a Brindisi, nella conferenza stampa tenuta per presentare l’XI edizione del Salone Nautico della Puglia (SNIM).

“Il Distretto ha lavorato molto per questo evento, che si conferma essere il più importante dell’Adriatico, dopo quello di Venezia. Siamo riusciti, infatti, ad inserire quest’importante manifestazione in un progetto di internazionalizzazione, che mira a varcare i confini europei” afferma il Presidente del Distretto Nautico regionale Giuseppe Danese.

E’ stato, infatti, stipulato un accordo grazie al quale durante il Salone Nautico sarà istituita una tavola rotonda,  prevista per il giorno 1 giugno alle ore 10.00 presso lo Spazio Puglia; all’ordine del giorno, il tema della piattaforma logistica pugliese come sistema funzionale allo sviluppo di partenariati tra Puglia e Turchia nel campo commerciale, produttivo, turistico, dell’innovazione e della ricerca.
Saranno presenti ospiti illustri: Turan Yalcin, Presidente dell’Autorità Portuale di Izmir (Turchia), Buket Kasali, professoressa dell’Università Economica di Izmir, Yurdagul Altinoz, Direttrice per Roma della Turkish Airlines, Loredana Capone, Assessore regionale pugliese allo Sviluppo Economico, Pinar Bolognini il Console Generale Onorario della Repubblica di Turchia a Brindisi, Hercules Haralambides, Francesco Mariano e Sergio Prete presidenti rispettivamente dell’Autorità portuale di Brindisi, Bari e Taranto. Inoltre, Gabriele Acierno Presidente Aeroporti di Puglia, Luigi Barone, Direttore Generale CETMA e Alfredo Malcarne, Presidente della Camera di Commercio.

Sul punto, il Presidente Danese, ritiene che questa sia “una grande occasione per dare lustro alle aziende del settore della nautica che, nonostante la congiuntura socio economica attuale sfavorevole, continuano a lavorare e ad ottenere successi in Italia e all’estero.”

RELATED ARTICLES

Most Popular