lunedì, Ottobre 18, 2021
HomeNewsInternazionaleMaine Maritime Academy: simulatori della terza generazione

Maine Maritime Academy: simulatori della terza generazione

Castine è la sede della Marine Maritime Academy, istituzione che prepara ufficiali ed ingegneri navali per la Marina Mercantile degli Stati Uniti e relative industrie navali. Castine-Maine è una delle più vecchie comunità del North America.

Ne parliamo, di questa Accademia, perché  si stanno sperimentando i nuovi simulatori dinamici per l’addestramento della guardia e della condotta della navigazione di navi. In questi simulatori, il laboratorio è un vero “ponte” di una nave: l’esperienza è completa, ci si muove dentro il ponte e ci si sente sbattere a dritta e a sinistra, soffrendo anche il “mal di mare”.

Questo soffrire, non fa parte del programma di training del “bridge team working” dell’IMO, però all’Accademia marittima di Maine – Castine- si può simulare anche questo a testimonianza della “quasi-realtà” come  strumento efficace di una “didattica” innovativa. I due simulatori principali sono dotati di 12 monitor-wall  a schermo piatto, ciascuno di 55 pollici, appesi per assomigliare alle finestre del ponte di una nave.

Gli studenti dispongono di finestre con una vista quasi a 360 gradi di orizzonte, proprio quello che ci si  aspetta di vedere dal ponte di qualsiasi tipo di imbarcazione, compresa l’esperienza fisica delle condimeteomarine avverse; il tutto ottenuto utilizzando l’aula- mare.

Si tratta di un simulatore di terza generazione: l’immaginario visivo è innovativo ed ha ereditato molto dal settore dei video-game; sono simulatori, complessi e precisi dal punto di vista nautico, messi a punto dalla Transas Navi-Trainer Professional. Questi simulatori, permettono agli studenti non solo di vedere e sentire le altre navi del gruppo, ma  fare anche esperienza del sentire la scia o l’influenza sulla propria nave di onde di pressione generate  da sponde di un canale stretto a da un’altra nave in transito.

Il simulatore permette anche la formazione in una nuova tecnologia di vision, chiamata “posizionamento dinamico”, in cui vengono utilizzati propulsori per consentire a piattaforme di perforazione, petroliere, navi da crociera e altre navi commerciali per librarsi in una posizione molto più precisa di quanto sia possibile con un ancoraggio normale.

La Maine Marine Academy  svolge un ruolo importante nella formazione degli allievi ufficiali per le certificazioni US Coast Guard; l’Accademia dispone anche di una piccola flotta di imbarcazioni; mentre i simulatori permettono agli studenti di imparare e fare errori quando non possono effettivamente essere in mare.

Abele Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular