martedì, Settembre 21, 2021
HomeNewsInternazionaleBIMCO: contratto GUARDCON per l’impiego di guardie su navi

BIMCO: contratto GUARDCON per l’impiego di guardie su navi

Ne avevamo dato l’annuncio; ora è ufficiale. L’Organizzazione del trasporto marittimo internazionale BIMCO, ( Baltic and International Maritime Council) che rappresenta gli interessi degli armatori per un 65% del tonnellaggio mondiale, ha pubblicato il “contratto- tipo” denominato GUARDCON, per l’utilizzo di “guardie” di sicurezza a bordo di navi mercantili.

Questo nuovo contratto è stato redatto, ultimamente, per fornire agli armatori ed alle Società di Sicurezza Marittima (PMSC: Private Maritime Security Companies), uno strumento chiaro ed esauriente  per poter gestire  l’imbarco, l’operosità e regole di ingaggio  di guardie di sicurezza a bordo delle navi mercantili, con particolare riferimento all’uso di armi da fuoco. Il contratto stesso prevede sia l’imbarco di guardie armate e sia la vigilanza della sicurezza senza dotazione di armi.

Pur, se durante le assemblee precedenti, la BIMCO non prevedeva e non desiderava l’utilizzo di guardie armate a bordo di navi per evitare la loro istituzionalizzazione, riconosce, oggi, con la pubblicazione di detto contratto, che l’imbarco di guardie armate è un efficace deterrente per gli attacchi di pirateria; alla luce anche della crescente domanda degli armatori per i servizi di sicurezza. Oggi, gli attacchi di pirateria, virtuali  o reali che siano, sono in aumento e portano inevitabilmente conflitti legali di diritto internazionale, al punto che un numero sempre crescente di società private di sicurezza marittima sono presenti sul mercato per soddisfare tali servizi.

Obiettivo del contratto GUARDCON è quello di creare un punto di riferimento, in tema di spedizioni ed affari legali marittimi,  per l’impiego di servizi di sicurezza; stabilire i livelli minimi di copertura assicurativa per le PMSC; mettere in atto adeguate garanzie, obbligazioni e le responsabilità necessarie per un delicato tipo di servizio (particolari permessi e licenze in situazioni non generaliste, vedasi caso “marò” italiani).

Durante, la fase precedente, proprio in assenza di un contratto standard, molti armatori, per avere garantiti i servizi, gli P & I Clubs (Protection and Indemnity) sono ancora impegnati a valutare un gran numero di contratti stipulati, in questi ultimi anni, con  società di sicurezza, tutti con diversi termini e condizioni. A questa lacuna, la BIMCO, con la pubblicazione di detto “contratto-tipo”- GUARDCON-  redatto da un gruppo di esperti (armatori, P&I Clubs ed avvocati), mira a coinvolgere tutte le società di sicurezza ad un format uniforme di regole e di condizioni.

Esempi di copie del contratto GUARDCON, con dettagliate note esplicative, e la Guida di accompagnamento per il Regolamento dell’ Uso di Armi può essere visionato sul sito del BIMCO.

 

Abele Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular