lunedì, Settembre 20, 2021
HomeNews Sicilia 2012: Grugnola riparte domani per il tratto conclusivo

Sicilia 2012: Grugnola riparte domani per il tratto conclusivo

Dopo quasi dieci giorni di stop forzato a causa delle condizioni meteorologiche avverse, riprende domani il viaggio in kayak di Guido Grugnola intorno alla Sicilia, in solitario e in autosufficienza energetica.

Arrivato domenica 15 maggio a Licata, Grugnola ha dovuto suo malgrado imporre una sosta alla sua circumnavigazione per una forte perturbazione che ha interessato la costa meridionale della Sicilia per molti giorni. “Gli istituti meteorologici sono concordi nel prevedere condizioni favorevoli per giovedì 24.” Scriveva ieri nel suo blog/diario e quindi Grugnola ha deciso di riprendere il mare.

Questa sarà la terza a conclusiva tratta della navigazione, iniziata lo scorso 21 aprile da Catania per un totale di oltre 600 miglia. Finora ne ha coperte oltre 470 e dunque gliene mancano meno di 150, con una percorrenza quotidiana media che si aggira sulle 25/30 miglia. La frazione riporterà Guido nel capoluogo catanese, dove prevede di arrivare fra una settimana.

Come di consueto il suo programma dipende dalle condizioni di vento, di mare e di corrente che incontrerà sul percorso, ma a grandi linee Grugnola prevede di poter ripartire da Licata e far tappa a Scoglitti, a Sampieri, nella zona di Porto Palo Capo Passero per poi affrontare il golfo di Siracusa con stop possibilmente ad Avola, proseguire verso Augusta e “chiudere il cerchio” a Catania.

Intanto domattina, di buon ora come sempre secondo la tabella di marcia che si è imposto, la partenza: “Partirò da Licata ma non so dove arriverò: vorrei riuscire a fermarmi sufficientemente lontano dal polo petrolchimico di Gela.”

Seguendo l’obiettivo principale del suo viaggio, la scoperta e il monitoraggio delle coste, Guido continuerà il suo  reportage con immagini foto e video del litorale e con il racconto sul suo blog. “A fine giornata, quindi, riprenderò a pubblicare le immagini del nostro bellissimo litorale siciliano!” ha detto il kayaker milanese.

RELATED ARTICLES

Most Popular