venerdì, Settembre 17, 2021
HomeNewsInternazionaleCarnival Group: utile di 14 milioni di dollari tra febbraio e maggio

Carnival Group: utile di 14 milioni di dollari tra febbraio e maggio

Il gruppo crocieristico statunitense Carnival Corporation & plc ha chiuso il secondo trimestre dell’esercizio annuale 2012, cioè fino al 31 maggio, con un utile netto di 14 milioni di dollari rispetto ad un utile netto di 206 milioni di dollari nel periodo febbraio-maggio del 2011. Il gruppo ha sottolineato che il risultato del secondo trimestre di quest’anno include perdite per 145 milioni di dollari determinate dai contratti derivati sul fuel rispetto a nessuna corrispondente perdita nello stesso periodo del 2011.

I ricavi hanno registrato una flessione del 2,3% attestandosi a 3,54 miliardi di dollari rispetto a 3,62 miliardi di dollari nel periodo febbraio-maggio dello scorso anno. L’utile operativo è stato di 253 milioni di dollari, in calo del 9,3% rispetto a 279 milioni di dollari nel secondo trimestre dell’esercizio 2011. Nel secondo trimestre dell’esercizio 2012 la flotta di navi da crociera del gruppo ha ospitato 2,33 milioni di passeggeri (+0,2%).

Nel primo semestre dell’esercizio 2012 (periodo novembre 2011 – maggio 2012) Carnival ha totalizzato una perdita netta di 125 milioni di dollari rispetto ad un utile netto di 358 milioni di dollari nel primo semestre dell’esercizio 2011. I ricavi sono cresciuti dell’1,2% a 7,12 miliardi di dollari, mentre l’utile operativo è diminuito del 66,7% scendendo a 171 milioni di dollari rispetto a 514 milioni di dollari nella prima metà dell’esercizio 2011.

«L’aumento dei volumi di prenotazioni – ha rilevato Micky Arison, amministratore delegato del gruppo – indica che è in atto una decisa progressiva ripresa e che stiamo recuperando terreno dopo il rallentamento delle prenotazioni nel corso della wave season, che costituisce il nostro periodo di picco delle prenotazioni. L’allettante livello di prezzi che presentiamo sul mercato sta chiaramente stimolando la domanda, in particolare per il marchio Costa. Siamo lieti di assistere ad una ripresa della domanda dei consumatori nei confronti di Costa, che è testimonianza della reputazione di qualità di lunga data che il marchio ha costruito nel corso di molti decenni».

RELATED ARTICLES

Most Popular