lunedì, Settembre 20, 2021
HomeNewsAudi ORCi World Championship 2012: Condizioni dure e Enfant Terrible-Finnlines balza al...

Audi ORCi World Championship 2012: Condizioni dure e Enfant Terrible-Finnlines balza al comando

Like us on FacebooCondizioni particolarmente dure hanno caratterizzato la seconda giornata dell’Audi ORCi World Championship di Helsinki. Gli equipaggi, reduci dalla lunga di ieri, hanno preso il mare per disputare le prime regate su percorso a bastone. Ad attenderli una situazione meteo severa, che, a una media di 22 nodi, ha sommato raffiche fino a 25-26, con moto ondoso molto pronunciato. Quasi tutti gli equipaggi del Gruppo A, richiamati agli ormeggi dopo il termine della prima prova, hanno dovuto far fronte a piccoli o grandi problemi, di attrezzatura e di gestione.

La regata è stata vinta dall’Evento 42 Silva Hispaniola che, in compensato, ha battuto di 55 secondi Enfant Terrible-Finnlines e il Grand Soleil 42 Race Amserv, finito quinto nella prova di altura. Una regata, quella odierna, che ha proiettato il Farr 40 (3-2) di Alberto Rossi al comando della classifica provvisoria, con tre punti di margine sul citato Amserv (5-3) e sette sull’XP-44 tedesco Xenia (sin qui 4-8).

A proposito di classifiche, va precisato che il Comitato Organizzatore ha diffuso la classifica finale, rivista e corretta, della prima prova. Enfant Terrible-Finnlines, inizialmente accreditato del secondo miglior tempo, è scivolato in terza posizione alle spalle del Grand Soleil 42 Race Audi, secondo anzichè primo, e il Farr 40 Ventelo Norsteam, balzato in vetta alla classifica della prova.

Soddisfatto l’equipaggio dell’imbarcazione anconetana, come spiega il randista Daniele Cassinari: “E’ stata una prova dura e complicata. Il vento era molto teso e l’onda corta e ripidissima. Una situazione davvero difficile. Per rendere l’idea di cosa c’era la fuori, basta pensare che in poppa, con spi frazionato, abbiamo toccato i 22.5 nodi. Il secondo posto è ottimo per la classifica e in più abbiamo la consapevolezza di sapere dove abbiamo lasciato i secondi che ci sono costati la vittoria: nel corso della prima poppa, infatti, abbiamo perso lo spi in testa a causa di una rottura”.

Ricordiamo che l’Audi ORCi World Championship si articolerà su un massimo di nove prove, sette sulle boe e due di altura, tutte con coefficiente pari a 1. La manifestazione sarà considerata valida dopo la conclusione della quinta regata (è comunque richiesto il completamento di almeno una prova di altura) e uno scarto sarà concesso dopo il termine della settima prova (la “lunga” non potrà essere scartata). In occasione della giornata conclusiva non potranno essere date partenze dopo le ore 14.

Durante l’Audi ORCi World Championship di Helsinki, a bordo di Enfant Terrible-Finnlines regatano Alberto Rossi (timone), Tommaso Chieffi (tattica), Giovanni Palamà (navigatore), Daniele Cassinari (randa), Gaetano Figlia di Granara (trimmer), Lars Borgstrom (trimmer), Daniele Fiaschi (drizze), Roberto Strappati (albero), Jacopo Bagnaschi (aiuto prodiere) e Alberto Fantini (prodiere). Del team fa inoltre fatto parte il coach Marco Capitani.

RELATED ARTICLES

Most Popular