sabato, Settembre 25, 2021
HomeNewsCosta Concordia: la nave tornerà a galleggiare in primavera

Costa Concordia: la nave tornerà a galleggiare in primavera

Il riassetto verticale e il rigalleggiamento della Costa Concordia dovrebbero avvenire entro la fine della primavera del 2013. E’ quanto prevede il progetto di dettaglio per la rimozione della nave naufragata al Giglio, presentato oggi dalla Titan-Micoperi (il consorzio che si è aggiudicato l’appalto) nel corso della riunione dell’osservatorio di monitoraggio, l’organismo cui spetta il compito di assicurare l’esatta esecuzione dei lavori.

 

La presentazione del progetto definitivo, sottolinea il Dipartimento della Protezione Civile, ha reso possibile avviare gli ordini per la produzione e le forniture di tutti i componenti e i materiali necessari per le lavorazioni, un’attività che potrà garantire un indotto positivo per il sistema industriale italiano e per l’economia locale.

Il progetto – che tiene conto anche dei tempi di consegna assicurati dai sub fornitori – consente di fissare un cronoprogramma aggiornato dei lavori, affinando le stime riferite in precedenza: il riassetto verticale e il rigalleggiamento della Concordia dovrebbero avvenire entro la fine della primavera del 2013, con uno sforzo congiunto da parte di tutti i soggetti coinvolti per salvaguardare la prossima stagione estiva del Giglio.

Ma, soprattutto, per far sì che tutto si svolga salvaguardando l’ambiente e la vita dell’isola. Rimane, comunque, l’impegno del Consorzio Micoperi-Titan, condiviso con Costa Crociere e l’Osservatorio, a perseguire ogni utile soluzione per ridurre i tempi, mantenendo la sicurezza dei lavori e il risultato finale.

RELATED ARTICLES

Most Popular