venerdì, Luglio 23, 2021
HomeNewsParte domani, venerdì 24, il Campionato Nazionale del Tirreno

Parte domani, venerdì 24, il Campionato Nazionale del Tirreno

Inizieranno domani, venerdì 24,  le regate del Campionato Nazionale del Tirreno che si disputeranno nel golfo di Napoli sino a domenica 26. La manifestazione, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, valida anche come selezione per il campionato nazionale d’altura, si svolge nell’abito della Settimana dei Tre Golfi che premia, con una speciale classifica combinata, i migliori equipaggi della regata lunga Dei Tre Golfi e quelli delle prove sulle boe del Campionato Nazionale del Tirreno.

Saranno dunque tre le giornate di regate sulle boe, nello specchio d’acqua del Golfo di Napoli compreso tra Castel dell’Ovo e Posillipo, che consentiranno di assegnate i quattro titoli in palio così suddivisi: due per la divisione ORC ed altrettanti per quella IRC nei rispettivi raggruppamenti riservati alle grandi e piccole imbarcazioni. La classifica, che prevede cinque prove massimo con uno scarto dopo la quarta regata, sarà realizzata con punteggi minimi per i vincitori.

A difendere il titolo di Campione Nazionale del Tirreno, conquistato lo scorso anno, saranno solo due dei quattro vincitori: Scugnizza (ORC-piccole) dell’armatore Vincenzo De Blasio del Circolo Canottieri Napoli, vincitore del Mondiale ORC a Helsinki 2012 e Squalo Bianco (IRC-piccole) dell’armatore Concetto Costa del NIC Catania, entrambi vincitori nei rispettivi raggruppamenti anche del trofeo della Settimana dei Tre Golfi.

Tra gli iscritti al Campionato Nazionale del Tirreno figurano anche due X-41 in vista del mondiale di classe in programma a Napoli a fine settembre: Le Coq Hardì (CRV Italia) di Maurizio e Giampaolo Pavesi e Raffica (CNP Imperatore) di Pasquale Orofino. Tra le barche in regata la più grande di tutte è White Not (RYCC Savoia) progetto Freres dei cantieri Nautor, dell’armatore Fabio Scalzi con i suoi 17 metri e 53, mentre la più piccola con 9,20 metri è Istar (CV Salernitano) di Attilio Taddeo.

Tra le imbarcazioni più accreditate alla vittoria finale, nella flotta in regata oltre i detentori, figurano: Vlag (LNI Napoli) di Salvatore Casolaro, Malafemmena (CRV Italia) di Giovanni e Arturo di Lorenzo, ma anche Sexy (Nautico Vela) il Jeppsen di Carlo Varelli.

Nel calendario eventi della manifestazione, che si avvale degli sponsor Banca Popolare di Ancona e Ferrarelle Spa, figurano: il Dinner Party riservato ai numerosi regatanti, sabato 25 sulle terrazze del Circolo del Remo e della Vela Italia, durante il quale si svolgerà anche la premiazione dei vincitori della prova lunga d’altura della Regata dei Tre Golfi che si è disputata lo scorso weekend. Domenica pomeriggio, invece, alle 16, sempre al Circolo Italia, si svolgerà la premiazione del Campionato Nazionale del Tirreno e della Settimana dei Tre Golfi.

RELATED ARTICLES

Most Popular