giovedì, Settembre 23, 2021
HomeNewsIl Class 40 di Marco Rodolfi e Matteo Auguadro ha tagliato per...

Il Class 40 di Marco Rodolfi e Matteo Auguadro ha tagliato per primo il traguardo del Trofeo Phoenix, vincendo overall e nella categoria X2

Marco Rodolfi e Matteo Auguadro, a bordo del Class 40 TWT UComm, sono stati i primi a completare le 500 miglia del percorso, arrivando a Caorle giovedì 6 giugno alle 21.21.57 e  vincendo così i line honours de La Cinquecento Trofeo Phoenix assoluto e della classe X2.

TWT UComm ha così superato il successo ottenuto a La Duecento, dove si era aggiudicata il Line Honour nella categoria X2, nonostante le condizioni meteo avverse caratterizzate da venti molto deboli per tutta la regata. L’avventura di Rodolfi e Auguadro a La Cinquecento è iniziata con una splendida partenza, che li ha visti raggiungere per primi la boa di disimpegno, ma è stata rallentata nella seconda giornata da un legno incastrato sulla chiglia. Eliminato l’ostacolo, TWT UComm ha recuperato posizioni arrivando per prima nei X2 alle Isole Tremiti, prima in assoluto al secondo passaggio a Sansego e vincitrice a Caorle, dopo un lungo testa a testa con Jonathan RR.

Marco Rodolfi ha commentato: “Siamo contenti del risultato. E’ stata una regata difficile, particolarmente tecnica e molto combattuta, che ci ha richiesto una notevole concentrazione perché fino alla fine poteva riservare delle sorprese. Siamo partiti in prima posizione, per poi avvicendarci al comando con altri equipaggi. Quando ormai pensavamo di avere la vittoria in pugno, sono cambiate le condizioni meteo costringendoci a rivedere le strategie. Il meteo instabile su tutto l’Adriatico è stato difficile da interpretare e ci ha creato molti problemi, soprattutto perché la nostra imbarcazione non è particolarmente veloce con aria leggera. Il poco vento, del resto, ha condizionato non poco quest’edizione della regata, rendendola molto più lunga del previsto”.

Al fianco di Rodolfi, sul Class 40 TWT UComm, Matteo Auguadro, ha aggiunto “L’intesa con Marco è stata perfetta al 100%. Per essere in due, siamo riusciti ad organizzare e gestire al meglio la vita a bordo. Ci siamo divisi i compiti e tutto ha funzionato in modo impeccabile. La regata è stata davvero bella e, lungo il percorso, abbiamo potuto ammirare paesaggi suggestivi, dalla costa croata, alle isole Tremiti. Speriamo la prossima volta di poter affrontare una regata con molto vento”.

La Cinquecento, nata nel 1974, è ormai parte della storia d’altura italiana essendo stata la prima regata a lunga percorrenza ideata in Italia riservata a due soli membri d’equipaggio, impegnati a percorrere il tragitto tra Caorle – Sansego (CRO) – Isole Tremiti e ritorno nel minor tempo possibile.

Foto: Matteo Bertolin

RELATED ARTICLES

Most Popular