venerdì, Settembre 17, 2021
HomeNewsNEL GOLFO DI SALO' IL FESTIVAL DEI MONOTIPI LACUSTRI

NEL GOLFO DI SALO’ IL FESTIVAL DEI MONOTIPI LACUSTRI

Il golfo gardesano di Salò porta bene alla famiglia Cavallini che vince nell’Asso 99 a poche settimane dal successo nel tricolore Protagonist, e fa bene anche a Brunetto Fezzardi che dopo l’italiano Dolphin si impone nella “Salò Sail Meeting” della Canottieri Garda. Tre regate per questo campionato estivo dei monotipi lacustri, abbinati alla flotta dell’Orc marino, i cabinati che corrono con i tempi compensati.

Il circuito sull’acqua della città di Salò ha proposto un buon numero di partecipanti, più di 50. Nell’Asso, la barca principe del Benaco, si impone – come detto – Marco Cavallini (CV Gargnano) che con il fratello Paolo e il padre Gianni doma tutti mettendosi dietro i ragazzi della Fraglia di Peschiera comandati da Giovanni Picotti. Terzi sono quello di “Geco” comandati dal desenzanese Paolo Masserdotti. Le ragazze del team ” Le Funnine” si deve consolare della piazza d’onore meritata dalle ragazze comandate da Annalisa Moniga con Mery Marchini e Piera Bettoni che si vedono battere, nella pattuglia dell’Ufetto 22, dalla “Carica dei 101” di Gian Paolo Pisa (Canottieri Garda), terzo Emanuele Carbonelli.

Per il Dolphin era la prima uscita dopo il tricolore di Gargnano. Bruno Fezzardi (Fraglia Desenzano) mette nuovamente d’accordo tutti battento i soliti avversari di “Baraimbo” di Imperadori-Razzi, terzo “Isabò” con Luca Nassini, poi Perani e Polettini. Tra i Protagonist a vincere è il “56 che classe” la barca di Ugo Zerbato (CV Gargnano) condotta da Davide Bianchini, il giovane alfiere della Fraglia Gabriele D’Annunzio di Gardone Riviera. Secondo è “El Moro” affidato a Stefano Spadini con Leo Larcher nel ruolo di tattico. Terzo “Te Bambù” di Fabio Gasparri, di seguito Panzera e Manfrini.

Nei Meteor vince la barca dell’Associazione Velica Trentina che precede Alessandro Patuccelli del gruppo dei non vedenti di Homerus. La flotta Orc, l’altura marina vede in tempo corretto sul podio “Proteina” condotta dal suo stessto progettista Massimo Picco davanti a Pederzoli e Zermini. Nei Crocera vincono “Graffio-Vitasol” di Manenti (Gruppo C), “Fast Penelope” di Abrami (Gruppo D), “Anita” di Vinzi Festa (E e Minialtura 2).

RELATED ARTICLES

Most Popular