Home » Italia, News » Crociere: settore che registra il tutto esaurito

Crociere: settore che registra il tutto esaurito

Il settore  turistico continua a soffrire: gli italiani continuano a partire meno e, quando partono, limitano le spese all’essenziale. La crisi egiziana, inoltre, ha causato danni per oltre 50 milioni di euro al settore, tra tour operator e agenzie di viaggio. Eppure c’è un settore che, nonostante il periodo, sorride e registra incrementi di traffico a doppie cifre: stiamo parlando del traffico crocieristico, in costante apprezzamento non solo tra le famiglie ma anche tra i single.

Secondo quanto comunicato ufficialmente da Costa Crociere, la compagnia italiana ha comunicato il tutto esaurito per il mese di agosto a bordo delle sue 14 unità e le prenotazioni, rispetto alla scorsa stagione estiva, sono in aumento del 10%: nella corrente stagione estiva oltre il 57% delle prenotazioni Costa proviene da utenti che finora non hanno mai sperimentato una vacanza in crociera. La maggior parte delle prenotazioni, circa il 65% , è stata effettuata da coppie, mentre il restante 30%  riguarda le famiglie. Un sondaggio recentemente effettuato da Speed Vacanze, tour operator specializzato in vacanze di gruppo per single, afferma che “oltre il 33% dei single rispondenti al sondaggio hanno apprezzato e apprezzano la crociera quale vacanza ideale”: il fondatore del tour operator, Dott. Giuseppe Gambardella, ha dichiarato che “ la crociera è particolarmente apprezzata poiché è un viaggio improntato quotidianamente alla scoperta dell’ignoto, luoghi nuovi da visitare, bellezze naturali, usi e costumi da scoprire”.

“Oltre a ciò, dichiara Gambardella, si deve aggiungere il gusto ed il piacere di incontrare nuovi compagni di avventura che renderanno indimenticabile il viaggio, con i quali si possono instaurare rapporti di amicizia”. La durata delle vacanze in crociera è una componente fondante e si stanno sviluppando in questi anni nuove tendenze, dalle minivacanze agli itinerari settimanali fino al giro del Mondo in 100 giorni: le minivacanze ormai rappresentano oltre il 20% delle prenotazioni totali. La parte del leone è giocata dalle crociere di durata non inferiore e superiore ai sette giorni verso mete più lontane e con un maggior numero di scali: nel primo caso si parla del 30% delle prenotazioni, nel secondo caso oltre il 50% delle prenotazioni riguarda vacanze settimanali con partenze prevalentemente da Venezia-Ancona-Bari con direzione Grecia,Croazia,Turchia.

I francesi e gli spagnoli si imbarcano prevalentemente da Savona, Marsiglia e Barcellona e scelgono crociere che toccano l’Italia, con escursioni a Roma, Napoli e Catania, e la Spagna, con riferimento alle isole Baleari. Al contrario i tedeschi amano effettuare crociere alla scoperta dei fiordi norvegesi oppure delle frizzanti città scandinave e baltiche. Un discorso differente deve essere fatto per il continente asiatico dove gli ospiti locali prediligono itinerari di 4 e 5 giorni in Corea del Sud, Giappone e Taiwan. Anche Msc Crociere continua a registrare crescite dei traffici : per la corrente stagione estiva, oltre 62mila turisti hanno scelto la compagnia italiana con un incremento del 15% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

Come ha dichiarato Leonardo Massa, country manager mercato Italia Msc, “ la crociera si conferma ancora una volta tra le soluzioni di vacanza preferite sia dai turisti italiani che da quelli stranieri, con particolare riferimento a famiglie e giovani di età compresa tra il 20 ed i 35 anni”. Royal Caribbean International quest’anno ha festeggiato il 50milionesimo ospite a bordo della sua flotta di 21 navi e ha previsto una serie di festeggiamenti.

 

Stefano Carbonara

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=17145

Scritto da su Ago 23 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab