venerdì, Agosto 6, 2021
HomeNewsItaliaPorto di Ravenna: il traffico è cresciuto del 2,1%

Porto di Ravenna: il traffico è cresciuto del 2,1%

Lo scorso mese il traffico movimentato dal porto di Ravenna ha registrato una contrazione dell’1,5% essendo stato pari a 1.924.739 tonnellate rispetto a 1.953.857 tonnellate nel mese di luglio del 2012. Le merci allo sbarco sono ammontate a 1.625.503 tonnellate (-1,4%) e quello all’imbarco a 299.226 tonnellate (-2,1%).

Lo scorso mese il solo traffico delle merci containerizzate è aumentato del 10,1% attestandosi a 220mila tonnellate. Le merci ro-ro sono state pari a 133mila tonnellate (+119,2%). Il volume delle rinfuse liquide ha totalizzato 371mila tonnellate (-9,3%) e quello delle rinfuse solide 1,2 milioni di tonnellate (-6,5%).

Nei primi sette mesi del 2013 il porto ravennate ha movimentato complessivamente 13.030.118 tonnellate di merci, con una progressione del 2,1% rispetto al periodo gennaio-luglio dello scorso anno. Le merci in importazione sono aumentate dello 0,8% a 11,1 milioni di tonnellate e quelle in esportazione sono cresciute del 10,5% a 1,9 milioni di tonnellate.

Nei primi sette mesi di quest’anno le sole merci containerizzate sono aumentate del 10,0% a 1,5 milioni di tonnellate e sono state totalizzate con una movimentazione di contenitori pari a 137.671 teu (+13,2%). Le merci ro-ro sono cresciute del 96,4% a 623mila tonnellate.

Nel comparto delle rinfuse liquide il traffico è stato pari a 2,6 milioni di tonnellate (-2,7%), di cui oltre 1,3 milioni di tonnellate di prodotti petroliferi (-2,4%), 633mila tonnellate di prodotti chimici (-16,3%) e 618mila tonnellate di derrate alimentari (+13,8%). Il totale delle rinfuse solide è stato di 8,3 milioni di tonnellate (-1,1%), di cui 2,8 milioni di tonnellate di prodotti metallurgici (+2,4%), 2,3 milioni di tonnellate di minerali greggi, manufatti e materiali da costruzione (-7,4%), 1,5 milioni di tonnellate di derrate alimentari (-0,3%), 884mila tonnellate di concimi (-1,5%), 658mila tonnellate di prodotti agricoli (+47,4%) e 73mila tonnellate di combustibili e minerali solidi (-69,9%).

RELATED ARTICLES

Most Popular