domenica, Ottobre 24, 2021
HomeNewsLe principali novità dell'ISAF Annual Conference 2013

Le principali novità dell’ISAF Annual Conference 2013

Si sono concluse a Muscat, in Oman, le importanti riunioni dell’ISAF Annual Conference 2013, appuntamento fondamentale per il futuro della vela a livello internazionale con presenti oltre 500 delegati provenienti da 60 Nazioni.

ISAF WORLD CUP
Il Council ha approvato il nuovo formato presentato dall’ISAF Executive Committee e fortemente voluto dal Presidente Croce, che aveva dichiarato: “Il cambiamento sarà graduale e il 2014 sarà un anno di transizione, una sorta di anno zero, con un unico elemento di novità, ovvero la tappa finale del circuito che si svolgerà a fine stagione, nell’ottobre del 2014, con in acqua i 25 migliori atleti, o equipaggi, di ogni classe. Nei tre giorni dell’evento, da 25 si passerà a 15 equipaggi, poi a 10 e infine questi top ten si giocheranno la vittoria finale, con premi in denaro e massima visibilità internazionale. Il 2015 sarà l’anno del grande cambiamento, perché tutti i principali eventi della stagione fungeranno da qualificazione per questa finale, quindi i partecipanti avranno davanti un percorso chiaro da seguire. Il velista che emerge a livello nazionale, avrà la possibilità di partecipare a un evento continentale, che a sua volta gli darà la possibilità di qualificarsi alle tappe dell’ISAF World Championship, che in ultimo lo porteranno alla finalissima. In sintesi, è un percorso in cui dovrà superare di volta in volta una serie di ostacoli prima di poter entrare nei 25 migliori che parteciperanno al gran finale. I tre giorni della finalissima dell’anno prossimo, e in futuro tutti gli eventi dell’ISAF World Championship, saranno coperti in diretta dalla televisione con sponsor consistenti, con i quali stiamo facendo un lavoro che promette molto bene”.

IL FUTURO DELLE CLASSI OLIMPICHE
E’ stato approvato il programma e il format delle classi presenti a Rio de Janeiro 2016, tranne alcuni dettagli che verranno definiti l’anno prossimo. Le classi 470 (M e F), Laser, Laser Radial e Finn disputeranno 10 regate di qualificazione (2 prove al giorno), poi, dopo due giorni di pausa (riserve days), scenderanno in acqua per la Medal Race (i migliori dieci della flotta). Stesso discorso per i 49er, 49er FX e Nacra 17, ma le regate di qualificazione diventano 12 (tre prove al giorno). Per gli RS:X (M e F) è previsto un format simile, ma è ancora da decidere quante prove verranno disputate al giorno. Il sistema di qualificazioni verrà approvato dal CIO a febbraio del 2014, ma è già sicuro che il 50 per cento dei posti disponibili (parliamo delle Nazioni) saranno assegnati ai Mondiali ISAF 2014 di Santander e il restante 50 per cento nelle regate continentali di qualificazione nel 2015 e 2016.

Confermate poi tutte le attuali classi olimpiche anche per Tokyo 2020, con una sola, eventuale aggiunta che riguarda il kitesurf, che come già anticipato sarà presente fin dall’anno prossimo all’ISAF World Cup. Chiaramente sarà il CIO a decidere se far entrare o meno questa undicesima medaglia, e a tal proposito, l’ISAF sta spingendo molto affinché questo avvenga.

ATTIVITA’ PARALIMPICA
E’ stato deciso all’unanimità che l’Associazione Internazionale per la vela dei disabili (IFDS), presieduta da John Twomey, si fonderà con l’ISAF, creando un unico organo di governo per servire al meglio le esigenze e gli interessi dei velisti disabili. La fusione dovrebbe concludersi ed essere ufficializzata nel novembre 2014.

ISAF BEPPE CROCE TROPHY
Il Premio Beppe Croce, istituito dall’ISAF nel 1988 in memoria del leggendario Presidente dell’allora IYRU (attuale ISAF) dal 1969 al 1986, è stato consegnato allo svedese Goran Petersson. L’ex Presidente dell’ISAF ha ricevuto il premio, visibilmente commosso, dopo una votazione unanime, per il suo impegno negli otto anni di presidenza della Federvela mondiale.

COMMISIONE ATLETI
Nuovo Chairman dell’ISAF Athletes Commission è l’australiano Malcom Page, un vero mito delle classi olimpiche con i suoi due Ori Olimpici conquistati a Pechino e a Londra nella classe 470 (e i cinque titoli Mondiali, sempre nel 470). Il suo vice è l’inglese Sarah Gosling, anche lei vincitrice di due Ori Olimpici (Atene e Pechino, nella classe Yngling).

IN BREVE
-Le classi 49er FX, Nacra 17, Formula kiteboard, Twin Tip kiteboard e J70 hanno ricevuto lo status di ISAF Class.
-La prossima ISAF Annual Conference avrà luogo a Palma di Maiorca (isole Baleari) dall’1 all’8 novembre 2014.
-L’edizione del 2017 dell’ISAF Youth Sailing World Championship si disputerà ad Acre, in Israele, mentre l’ISAF Women’s Match Racing World Championship 2015 è confermato a Middelfart, in Danimarca.

RELATED ARTICLES

Most Popular