Pronti per l’Invernale di Ravenna

La scaramanzia usata dal presidente del Ravenna Yacht Club Umberto Miccoli nel non dichiarare in anticipo il numero della imbarcazioni iscritte o stimate sembra aver funzionato. Domenica 17 novembre sulla linea di partenza dei tre gruppi le barche erano oltre 100. “L’alto numero di adesioni ed il fatto che fossero iniziate in largo anticipo rispetto alle passate stagioni, ci aveva indicato che questa 32ma edizione avrebbe potuto essere in linea con le passate edizioni.

Questo è un successo, perché ovunque vi sono dei cali di iscrizioni e presenze legati alla difficile congiuntura economica. Per le imbarcazioni c’è ancora tempo, fino a dicembre, per iscriversi e partecipare validamente alla classifica, quindi il numero finale degli iscritti sarà molto vicino o addirittura potrebbe superare quello dello scorso anno”.

Domenica mattina il comitato di regata comprende subito che le condizioni meteo sono tali da poter disputare due regate, lo segnala alla flotta e opta per un percorso a bastoni della lunghezza di 1,2 miglia. Alle 12 si conclude la prima gara e alle 13.30 dopo aver atteso il tempo limite e sistemato il campo di regata si da il via alla nuova partenza con un percorso leggermente più corto: 1 solo miglio per lato. Sole, vento tra i 6- 7 nodi e la solita accoglienza a terra dopo la regata hanno reso la tappa di esordio molto competitiva in mare e divertente a terra.

Nella nuova classifica IRC al momento tre barche e la loro classifica sarà disponibile a breve perché vi erano ancora alcuni certificati da controllare, mentre un grande successo è stato il percorso a triangolo delle vele bianche. Presente anche il vincitore dello scorso anno, il Melges 32 Calvi Network del pesarese Carlo Alberini, che anche quest’anno sembra essere la barca da battere, perché il suo spinnaker azzurro è sempre il primo a girare la boa fin dal primo lato. Interessante anche la lotta tra i Farr 40 che sono sempre molto vicini ed agguerriti tra loro vedremo nella prossima tappa che sarà domenica 1 dicembre chi avrà il vantaggio più grande.