venerdì, Ottobre 22, 2021
HomeNewsLa Roma per 1 va in Corto….(Acquario)

La Roma per 1 va in Corto….(Acquario)

La Roma per 1/per 2/per Tutti diventerà un film, anzi un corto. Le immagini di vela, soprattutto quelle girate in regata, sono sempre spettacolari. E allora perché non portarle al Festival Internazionale del Corto di Santa Marinella, il “Corto Acquario”, che si svolgerà a metà giugno.

E’ stata la stagione cinematografica della vela quella invernale appena passata, a partire da En Solitaire, il film di Christophe Offenstein sul Vendèe Globe che ha sbancato i botteghini in Francia. E la Roma per 1 e le “sue 4 sorelle” di immagini mozzafiato ne hanno sempre mostrate parecchie.
Da qui l’idea di organizzare una serata dedicata a questa regata, in rappresentanza di tutte le regate d’Italia e del mondo, all’interno del Festival Internazionale Corto Acquario che si svolge ogni anno, sotto l’egida della Rai, a Santa Marinella.

“E’ un festival dedicato al mondo del mare –  ci spiegano Gisella Ianiri e Claudio Storani, direttori artistici del festival –  e fa parte di un più vasto progetto di ‘sensibilizzazione al mare’ già iniziato dall’Associazione Acquario Infinito, nata per ricordare Giulio Balestreri, investito ed ucciso da un’imbarcazione che non rispettava limiti di velocità e distanze di sicurezza. Siamo felici di poter ospitare un contributo così pertinente realizzato a pochi chilometri da Santa Marinella, cittadina sede del Festival. I finalisti dello scorso anno venivano da Brasile, Argentina, Portogallo, Germania, Spagna, Inghilterra, Francia e Cina, oltre che dall’Italia. Una serata dedicata alla grande vela, realizzata a due passi da casa, non può che far bene un gran bene sia allo sport sia al radicamento della manifestazione sul territorio”.

“Siamo felici di questa partnership – commenta il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché è un altro tassello che contribuisce alla conoscenza di un mondo che è molto diverso da quello che tanti immaginano, fatto anche di tanta concretezza e di tanti slanci di solidarietà che una regata in solitario come la Roma per 1, esalta”.

RELATED ARTICLES

Most Popular