CMA CGM nuovo accordo e nuove rotte da e per Shanghai

In quest’ultimo periodo, gli accordi fra compagnie di navigazione si stanno moltiplicando; accordi con lo scopo di aggredire il mercato sulle nuove rotte del trasporto marittimo. Ultimo della serie, annunciato in questi giorni, è quello della compagnia francese CMA CGM con la China Shipping Container Lines (CSCL), Orient Overseas Container Lines (OOCL)  più la Pacific International Lines (PIL) e riguarderà le rotte commerciali del North East Asia, Australia e New Zealand, facente capolinea nell’hub di Shanghai.

Il nuovo accordo prevede un servizio di navigazione a partire dall’inizio del prossimo novembre e che sarà gestito con 7 navi, ognuna della capacità di 4.250 TEU: tre navi messe a disposizione da CMA CGM, due navi da OOCL, una nave ciascuna per la CSCL e PIL. Questo nuovo accordo di servizio sostituirà l’attuale  “Anzex” e “NZN” gestito da CMA CGM & OOCL.

Il servizio sarà settimanale e l’intero liner si chiuderà in 49 giorni comprendendo  una vasta copertura territoriale dell’Asia e della Nuova Zelanda; gli scali portuali interessati saranno confermati a fine mese come prevede l’accordo. Le linee del nuovo servizio di navigazione si propongono di fornire ai propri clienti un servizio diretto, affidabile e competitivo per entrambe le gambe sud e nord del mondo, attraverso questa cooperazione.

 

Abele Carruezzo