Porto di Trieste: partite 12 paratoie per il nuovo Canale Panama

Sono 12 la paratoie partite dal porto di Trieste con un trasporto transoceanico e destinate alle chiuse del nuovo canale di Panama. Ulteriori quattro paratoie, come ha spiegato l’Associazione spedizionieri dello scalo giuliano in una nota, partiranno nei prossimi mesi.

L’operazione di trasporto eccezionale è stata coordinata dalla Samer Seaports & Terminals; gli enormi manufatti, costruiti dalle officine friulane Cimolai, misurano 10 x 40 x 60 metri, per un peso di circa 4.000 tonnellate l’una. Arrivate da Porto Nogaro (Udine) su chiatte, sono state caricate sulla nave speciale “Sun Rise” poi diretta nel Centro America.

Sempre dal porto di Trieste, al terminal Frigomar gestito dalla omonima azienda sono state imbarcate due gru del peso di 640 tonnellate ciascuna, il cui allestimento è stato curato all’interno del terminal stesso, con destinazione Inghilterra.

Nei primi otto mesi dell’anno sono state imbarcate 31 bobine di cavo d’acciaio ciascuna di 480 tonnellate, per un totale di circa 6.000 tonnellate, e 94 colli eccezionali fra motori navali, generatori e trasformatori con un peso per singolo medio di circa 300 tonnellate, un totale di circa 18 mila tonnellate.