ARC2014: TYKE PRONTA A BATTERE IL SUO RECORD PERSONALE

LAS PALMAS – Ultimi giorni di regata per le 225 imbarcazioni partite lunedì 24 dicembre dal Las Palmas con destinazione St.Lucia. Si sta per concludere la 29° edizione dell’ARC (Atlantic Rally for Cruisers) anzi per la verità due imbarcazioni, Monster Project, un Volvo 70, e Leopard un Farr 100, sono già arrivate.

Quest’ultima,tra l’altro, ha battuto il record della manifestazione, percorrendo le 2.700 miglia che separano le isole Canarie da quelle caraibiche in 8 giorni 14 ore 39 minuti e 51 secondi. Lo Swan 80 Berenice, dovrebbe invece arrivare domani sabato 6 dicembre, mentre l’arrivo del Felci 61 Tyke è previsto per Domenica 7 in 4° posizione in tempo reale.Tyke ormai alla sua terza partecipazione a questa regata, punta a tagliare il traguardo entro domenica alle ore 16.39, battendo così,  il suo record personale di traversata che era stato nel 2009 di 13 giorni 5 ore e 39 minuti.

Grandi professionisti a bordo di questa barca italiana, del calibro di Bruno Zirilli, Marco Serafini, Michele Zambelli, Alessandro Santangelo, Luca Pierdomenico, Fausto Ottaviani, Pietro Corbucci, Giacomo Sabbatini e Giuseppe Ciotti, a bordo anche una donna, Ana Maria Diaz.

“E’ sempre una bellissima esperienza partecipare a questa regata!” dicono da bordo i ragazzi mentre si stanno preparando al grande arrivo. “Siamo partiti con 30 nodi di vento, ed i primi giorni sono sempre i più difficili e duri. Gli Alisei spingono molto nella prima metà della regata, tanto che da subito si comincia a riparare il materiale danneggiato dall’essere sotto sforzo per un tempo prolungato.

Una volta invece arrivati a metà si inizia a cercare strategicamente il vento, per non rimanere in qualche bolla senz’aria. Poi ci sono gli ultimi giorni, quando si comincia a sentire già il profumo di terra.”Non ci resta che aspettare il taglio del traguardo, sperando che riescano a battere il loro record personale.