venerdì, Ottobre 22, 2021
HomeNewsCLINIC 2K TEAM RACE: SEMPRE A GAETA PER UN SECONDO APPUNTAMENTO

CLINIC 2K TEAM RACE: SEMPRE A GAETA PER UN SECONDO APPUNTAMENTO

GAETA – Dopo il successo ottenuto nel primo appuntamento del 10 gennaio lo Yacht Club Gaeta EVS organizza il 7 e 8 febbraio un secondo Clinic 2K Team Race.Nell’incontro di gennaio hanno partecipato circa 50 velisti provenienti dalle aree di Napoli, Gaeta e Roma.

A coordinare l’evento una qualificata rappresentanza del team dello Yacht Club Costa Smeralda: Filippo Maria Molinari (presidente 2K Team Racing), Antonio Sodo e Pietro Fiammenghi. La giornata si è sviluppata con una prima fase di attività in aula, dove è stata presentata la filosofia della specialità e il programma delle manifestazioni nazionali e internazionali, ponendo anche l’obiettivo di costituire alcuni team di zona e presentare al contempo la candidatura dello Yacht Club Gaeta EVS per l’organizzazione di un primo evento nel corso della corrente stagione.

Nella seconda parte della giornata si sono svolte una serie di regate, con l’impiego di 4 imbarcazioni Match 25’.“Gaeta è stata una gradita sorpresa, – commenta Filippo Molinari – location superba e magnifica ospitalità. Come non sottolineare poi il magnifico scenario naturale e la possibilità reale di disputare le regate a pochi metri da terra e con le facilities del Club a portata di mano. Ottima l’organizzazione di Luca Simeone e Pierluigi Fornelli”.

“Il nostro Yacht Club intende dedicarsi alla crescita del movimento del 2K TR che può trovare a Gaeta una base particolarmente valida sia per le attività di allenamento, sia per l’organizzazione di eventi di circuito, – afferma Luca Simeone – La disponibilità di una flotta di sei imbarcazioni Match 25’ e di un campo di regata particolarmente scenografico, posizionato a breve distanza dal lungomare del centro storico cittadino, consentono di allestire regate altamente spettacolari con un potenziale ritorno di immagine molto elevato.

Auspichiamo di riuscire a esportare questo progetto anche nelle aree veliche limitrofe, con l’obiettivo di poter organizzare già nel corso della prossima estate una serie di manifestazioni a carattere regionale con il coinvolgimento anche di velisti non propriamente “agonisti” che possono tranquillamente avvicinarsi alla specialità, assaporando l’adrenalina delle competizioni di alto livello tecnico”.

RELATED ARTICLES

Most Popular