giovedì, Agosto 5, 2021
HomeNewsLega navale Ostuni: tappa del Giro d’Italia a vela

Lega navale Ostuni: tappa del Giro d’Italia a vela

OSTUNI – E’ arrivato ieri pomeriggio alle 16:30 il J24 con a bordo i tre velisti della Lega Navale di Nettuno che, dallo scorso 30 maggio, hanno iniziato il “Giro d’Italia a vela a basso impatto ambientale”!
La barca ha ormeggiato a Villanova presso la Lega Navale e, a fare gli onori di casa sono stati proprio alcuni dei suoi rappresentanti – Antonello Solito, Alfredo Gaspari, Lorenzo P. Bagnardi – delegati dal presidente Agostino Carparelli, assente per lavoro. Tempo di sbarcare e fare le presentazioni che è subito scattata quella sintonia che naturalmente, senza troppe parole, unisce gli amanti del mare e dello sport.

“Il progetto Nettuno – spiega Fabio Romolo Ingrosso, comandante della spedizione – nasce dalla voglia di fare vela in modo diverso, unendo l’aspetto sportivo a quello scientifico – ambientale, in grado di coinvolgere e sensibilizzare quanti vivono sulle coste italiane”. Da qui la ricerca di sponsor per l’acquisto di una barca ad hoc, snella e veloce per l’aspetto sportivo e, dotata di generatori solari e motore eolico compatibili con un progetto ecologicamente sostenibile, per l’aspetto ambientale.
E sì perché compito della spedizione è quello di prelevare durante la rotta campioni di rifiuti galleggianti, che contribuiranno a formare la cd. “mappa navigabile” di Legambiente, sotto la cui partnership si svolge l’iniziativa. E’ un caso che il Giro D’Italia a Vela sia approdato a Villanova proprio quando massima è diventata la tensione tra Legambiente e l’amministrazione comunale, per via del declassamento della Città Bianca a quattro vele. Ma il tema della salvaguardia dell’ecosistema marino è al di sopra delle parti, riguarda tutti e per il suo raggiungimento bisogna accantonare le posizioni personali; lo dimostra in modo chiaro e tangibile il Primo Cittadino – Gianfranco Coppola che, come promesso, alle 18 arriva alla Lega Navale di Villanova per dare il benvenuto all’equipaggio, insieme all’assessore all’ambiente Antonio Molentino.

Ignorare la questione è impossibile, ma questa volta a parlare sono i sentimenti di chi al suo territorio ci tiene veramente! “Sono amareggiato per la decisione fulminea presa da Legambiente, ma aspetto il momento del confronto alla consegna delle quattro vele e, quando il presidente Tarantini vorrà sottoporre a verifica tecnica il progetto del resort approvato dal consiglio comunale”.

Con queste parole il sindaco esprime il suo profondo rammarico e, così la sua posizione: “Il territorio ha bisogno di gente che disinteressatamente fa qualcosa per il territorio!”. La stretta di mano avviene sul pontile all’insegna della bandiera di Legambiente e, la pace è fatta!

Resta il piacere e l’onore di aver ospitato e condiviso un progetto tanto importante per il nostro mare, che per essere tutelato ha bisogno di pochi gesti, come limitare al massimo l’uso della plastica e stare attenti a che non finisca in mare. “Occorrono due anni per smaltire una buccia di banana, per via della sua fibra robusta e resistente” – questo il monito lanciato dal comandante Ingrosso.

Il commiato caloroso e augurante per il resto del viaggio è affidato al più classico degli auspici: “BUON VENTO”,  a farlo di cuore è la Lega Navale di Villanova e, insieme a lei tutta la città di Ostuni.

RELATED ARTICLES

Most Popular