Home » Italia, News » Debutta Clean Sea per il monitoraggio mari

Debutta Clean Sea per il monitoraggio mari

ROMA – La tecnologia Clean Sea ideata nei laboratori Eni sarà per la prima volta utilizzata per il monitoraggio ambientale marino e per le ispezioni delle installazioni offshore nel Mediterraneo e nell’Africa Occidentale. Clean Sea, spiega una nota di Eni, può essere utilizzato tramite navi di supporto di dimensioni ridotte, con minori costi di logistica.

Eni realizzerà due basi logistiche, in Angola e in Sicilia, per la regione del Mediterraneo, dove verrà gestito a Gela da Enimed. A partire dal primo trimestre 2016 due squadre si occuperanno della manutenzione e del funzionamento del robot utilizzato per il recupero dei dati, fornendo sostegno ai servizi subacquei nel Mediterraneo.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=36362

Scritto da su Mar 3 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab