Home » Italia, News » A Genova primo progetto nazionale per il riciclo dei rifiuti

A Genova primo progetto nazionale per il riciclo dei rifiuti

GENOVA – Sviluppare la raccolta differenziata nel porto di Genova riciclando oltre il 60% delle 4.000 tonnellate di rifiuti prodotti ogni anno all’interno dell’area.

E’ l’obiettivo dell’intesa siglata a Palazzo San Giorgio dal commissario dell’Autorità portuale di Genova, l’ammiraglio Giovanni Pettorino, l’amministratore unico di Ge.Am. Marco Castagna e il direttore generale del Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi Walter Facciotto.

“Gettiamo le basi per il primo progetto nazionale di differenziazione dei rifiuti all’interno di un’area portuale – sottolinea Pettorino – L’accordo prevede una prima fase di campionatura dei rifiuti presenti in area portuale e una seconda di individuazione delle metodologie migliori di raccolta”.

Il Conai insieme Ge.Am., la società di Amiu dal 2002 specializzata nella gestione del ciclo integrato dei rifiuti in ambito portuale, si occuperanno della progettazione e dello sviluppo del piano di gestione dei rifiuti portuali.

“Nel piano industriale di Amiu la società Ge.Am. ha un ruolo molto importante – sottolinea Castagna – insieme ad Amiu Bonifiche sarà l’unica azienda che rimarrà in capo al gruppo, il nostro obiettivo è proporci non solo negli scali italiani ma in tutto il Mediterraneo come soggetti in grado di fornire soluzioni innovative per la raccolta dei rifiuti”.

L’obiettivo di Amiu è introdurre la tariffa puntuale nei confronti di tutti i soggetti che producono rifiuti all’interno del porto di Genova. “Entro aprile grazie alla collaborazione del Conai avremo i due nuovi piani per la gestione ottimale dei rifiuti in porto e nella città di Genova”, assicura Castagna.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=36408

Scritto da su Mar 4 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab