Home » Italia, News » Porto di Vado: 19 gru da 20 milioni per piattaforma Maersk

Porto di Vado: 19 gru da 20 milioni per piattaforma Maersk

SAVONA – Diciannove gru del modello “shuttle carriers”ßverranno impiegate nella futura piattaforma Maersk a Vado Ligure. Sono state ordinate dall’Apm Terminals allaßfinlandese Kalmar. Si tratta di mezzi, dotati di un sistema di rigenerazione dell’energia, che consentiranno una riduzione del 30% del consumo di combustibile e una riduzione di emissioni stimata in 50 tonnellate di anidride carbonica all’anno per ciascun mezzo rispetto alle convenzionali macchine diesel-elettriche.

Il valore della commessa è di circa 20 milioni di euro. L’ordine alla società finnica si aggiunge al contratto sottoscritto nell’ottobre dello scorso anno per la costruzione e consegna di 4 grandi gru STS (ship-to-shore) per il trasferimento dei contenitori da nave a banchina, e di 14 gru automatizzate da piazzale su rotaia. Le STS sono in grado di operare su navi da 18-20 mila contenitori.

Questa commessa è stata affidata ai cinesi di Zhenhua Shangai. La flotta di mezzi da banchina sarà completata con un terzo ordine, il prossimo anno, per l’acquisto di una quinta STS e di altre 7 gru automatiche da piazzale.
Il nuovo terminal sarà operativo nel gennaio del 2018 per un investimento da oltre 150 milioni di euro.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=36397

Scritto da su Mar 4 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab